Jump to content

Da Lantano Sud


helys

Recommended Posts

  • Replies 270
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Qualche immagine tra il Km 24 e 27 con la stazione di transito di Monte Eria.            

Qualche immagine dal Km 32 in avvicinamento ad Oltena             Tutto ovviamente da rifinire e completare.  

Riprendiamo da quì. Queste le immagini dei lavori in corso al km 15,800 circa.  

Posted Images

1 ora fa, UP844 ha scritto:

Perdonami Marcello, ma i tutorial che scrivo appositamente per te li leggi?

Che marciapiedi hai usato?

 

:ciao:

 

Certo che li leggo Carlo, ma la mia domanda forse non è stata chiara. Parlavo del raccordo tra due deviate. Una situazione simile a questa, con la differenza che il binario alla destra del marciapiedi, nel mio caso è uno scambio.

 

621371760_Tut_DSLM-DSLB(3).thumb.jpg.53bd1555ea8143a7762911e35f0998bb.jpg

 

Qui il binario è singolo e tu hai raccordato il ramo deviato al binario del marciapiede con un binario spline e non con una o più dime. Volevo sapere se esiste un modo, utilizzando dime precostituite per raccordare o se si deve fare sempre con un binario spline. Nel mio caso, il marciapiede è di 6 m (credo di Jango)e non di 5 come il tuo.

Forse l'immagine che ho postato non è chiara. Domani ne metterò un'altra.

 

:ciao:

 

P.S.

Non mi pare, a meno di Alzheimer galoppante, che nel tuo tutorial, come sempre chiarissimo, ci siano riferimenti al mio caso. Qualcosa mi è sfuggita? 

Link to post
4 ore fa, helys ha scritto:

Come faccio a calcolare le sezioni di binario necessarie per collegare i due rami deviati?

 

 

Dal tutorial:

 

Cita

 

L'interasse tra due binari separati da un marciapiede è uguale alla larghezza del marciapiede +3 metri, ovvero, in questo caso 5+3 = 8 metri.

 

Per ottenere tale interasse occorre posare, lungo la deviata dello scambio, 1 elemento DSF-xE (che realizza un interbinario di 5 metri) e tre elementi DSF-xF (che aumentano l'interbinario di 1 metro).

 

Nel nostro caso useremo quindi:

  • due DSF5B (scambio sinistro, uno come scambio, uno come controcurva)
  • un DSF-5E (binario di compensazione per ottenere un interasse di 5m)
  • tre DSF-5F (binario di compensazione per ottenere un interasse maggiorato di 1m)

 

 

Nel tuo caso, essendo il marciapiede largo 6 metri, l'interasse tra il binario 2 e il binario 3 sarà uguale alla larghezza del marciapiede + 3 metri, ovvero 6+3 = 9 metri.

 

In questo caso dovrai quindi usare:

  • due DSF5B (scambio sinistro, uno come scambio, uno come controcurva)
  • un DSF-5E (binario di compensazione per ottenere un interasse di 5m)
  • quattro DSF-5F (binario di compensazione per ottenere un interasse maggiorato di 1m), che insieme al DSF-5E realizzano l'interasse totale necessario di 5 + (4 x 1) = 9 metri.

Mi sembrava di aver già spiegato come ottenere qualsiasi valore di interasse nel tutorial sulle dime per scambi: controllo...

 

Cita

Non mi pare, a meno di Alzheimer galoppante, che nel tuo tutorial, come sempre chiarissimo, ci siano riferimenti al mio caso. Qualcosa mi è sfuggita? 

 

Non ci sono perché il fatto che il mio esempio termini con una controcurva e il tuo con uno scambio non ha alcuna importanza: in realtà - interasse a parte - i due esempi sono assolutamente identici (vedi immagine sottostante). La curva è semplicemente il ramo deviato dello scambio (non ho posato il ramo dritto come binario spline).

 

Tut_DSLM-DSLB_Elementi.thumb.jpg.1365de938ff71258f431a1940b85aac7.jpg

 

:ciao:

 

Link to post

Era tutto chiaro, ma perchè succede questo? Dove sbaglio?

 

2143862037_2021-03-24094913.thumb.jpg.cf35b1b38b25faa720a5644d0437d396.jpg

 

2 scambi DSF-5B, 1 binario di compensazione di 5m e 4 da 1m. Marciapiedi da 6m e interasse 4,5 .

Non ho fatto in tempo a mettere la freccia ma, ingrandendo, si vede che i binari di compensazione non si agganciano al ramo deviato (c'è spazio).

 

:ciao:

Link to post

Vedo che, dopo lo scambio, ci sono due fixed-track da 50 metri: probabilmente il problema nasce da lì. 

Prova a:

1) Togliere il fixed-track attaccato allo scambio in primo piano

2) Unire tutti gli elementi DSF-5

3) Tirare un binario spline dallo scambio in primo piano al fixed-track da 50 metri collegato alle dime. 

 

La lunghezza dei binari di compensazione è stata calcolata con Excel fino all'ottavo decimale, ma in GMax l'intervallo minimo di posizionamento é di 1 millimetro. A meno di miei errori nel calcolo (sempre possibili) le imprecisioni totali non dovrebbero essere significative. 

Link to post

Individuato il problema: la distanza tra i nodi della dima DSLB corrispondente al binario di corretto tracciato ed il nodo spline del corretto tracciato sulla DSF-5B del primo scambio è di 96 metri: i due fixed-track da 50 metri realizzano una lunghezza eccessiva.

 

Il fixed-track visibile nell'immagine (da 250 metri) termina molto oltre lo scambio ed è stato posato solo per verificare il corretto allineamento dei binari.

 

Pendolino_20210324_0003.thumb.jpg.7f32bbf80cbdfd241499044ea26b1c55.jpg

 

Infatti, come si può vedere in prossimità del cubetto rosso, l'allineamento è quasi perfetto.

 

Pendolino_20210324_0001.thumb.jpg.36c37d11cc4ca0391e9d1967fed2ff33.jpg

 

Chiarito il mistero?

 

Comunque, conviene prima posare le deviate e poi collegarle alle dime: tutto il sistema (DSF, DSLB, DSLM, marciapiedi) e concepito per funzionare in armonia.

 

P.S. Non è assolutamente necessario - anzi, è controproducente - fare riferimento alla griglia.

 

:ciao:

 

 

Link to post

Ciao Carlo.

Credo che il problema nasca da qui (vedi immagine). Il binario dritto dello scambio non è di 50 m, ma 37,50 (secondo la mia misura) per cui già in partenza si verifica un disallineamento, se adopero un FT da 50m. Per compensare devo usare, per forza, un binario spline. Sbaglio?

 

2136096707_2021-03-25095306.thumb.jpg.5521f03e766b7b8e7fd9738a758b43d4.jpg

 

:ciao:

Link to post

Hai centrato il problema!

 

La distanza A-B (parte rettilinea dello scambio è ovviamente diversa per ogni famiglia), così come la distanza B-C (intesa come la distanza che porta ad avere i nodi spline dei due binari alla stessa altezza.

 

Un eventuale binario di lunghezza B-C dovrebbe essere realizzato in molte versioni diverse, a seconda dell'interbinario (e quindi della lunghezza dei binari interposti tra i due scambi). Ciò avrebbe portato ad una inutile proliferazione di elementi (almeno 4 per ogni famiglia di scambi).

 

É molto più semplice posare una dima DSLB e collegarla ai DSF posando un binario spline (puoi comunque spostare tutto l'assieme costituito da DSF, DSLB, DSLM, binari spline e marciapiedi - collegati tra loro, ovviamente - come se fosse un unico oggetto)

 

scambio.thumb.jpg.fabad4d2aeb47961f06686277241c91c.jpg

 

:ciao:

Link to post

Quando arrivi all'estremità Ovest di Oltena, andiamo avanti con i due raccordi!

 

P.S. A parte quelli che dai binari di linea danno accesso ai binari 1-4 (da 60 km/h, indicati nello schema definitivo), tutti gli altri scambi devono essere dei DSF-3 (da 30 km/h).

 

:ciao:

Link to post

Marcello, non è strettamente necessario che i marciapiedi si estendano per tutta la lunghezza dei binari di stazione, e infatti spesso non è così, come puoi vedere sia guardando la stazione di Frosinone su Google Maps, sia lo schema per Oltena che ne ho tratto:

Oltena_v0-4.thumb.jpg.4950fa7fd1fb49cba59d6c57a823eb89.jpg

 

Di solito (ma non sempre :mrgreen:) i marciapiedi hanno estensione uguale rispetto all'asse del FV.

 

Una lunghezza di 300 metri può accogliere un treno di 10 carrozze + locomotiva, più che sufficiente per qualsiasi composizione di regionali; la lunghezza di 550+ metri dei binari di stazione serve essenzialmente per poter accogliere treni merci.

 

:ciao:

Link to post

Vedi tu come più ti piace: nella realtà esistono entrambi i tipi di soluzioni (marciapiedi lungo tutto il binario o solo nella parte necessaria al servizio viaggiatori.

Personalmente, preferisco la seconda opzione (marciapiedi "corti", lunghi a sufficienza per un regionale e niente più), ma comunque sono realistiche entrambe.

 

:ciao:

Link to post
Il 28/3/2021 alle 16:38, UP844 ha scritto:

Una lunghezza di 300 metri può accogliere un treno di 10 carrozze + locomotiva, più che sufficiente per qualsiasi composizione di regionali; la lunghezza di 550+ metri dei binari di stazione serve essenzialmente per poter accogliere treni merci.

 

:ciao:

Mi introduco nella discussione solo per dirti questo: in caso di Rapidi/Intercity e/o Espressi che superano le 10 carrozze, i passeggerri li facciamo scendere sulla massicciata? Oppure adottiamo il metoto dell'Amtrak di usare degli sgabelli da mettere sotto ogni carrozza ad opera del capotreno dall'11esima carrozza in poi... :mrgreen:

 

:ciao:

Link to post

Veramente, Nicola, mi ricordo di treni che eccedevano i marciapiedi e che in caso di discesa in stazioni a marciapiede corto, il personale viaggiante avvisava per tempo i passeggeri delle vetture di coda, di portarsi almeno x vetture più in là.

Altroché sgabelli 😉:rotfl:

 

 

Per treni "moderni" con più di 10 pezzi...forse dico forse i notturni Nord/Sud.

Ho fatto una piccola statistica sulla linea dei Giovi e escursioni sulla tratta verso Milano, non per campanilismo, ma perché raccoglie sia traffico vicinale, che a media distanza che a lunga distanza (sui Giovi non ci si annoia mai - cit.)

ICSun :  8 vetture sia le composizioni con le E.414 che con la E.401 (in questo caso ultima vettura pilota)

EC (Thellò)  :  9 vetture

ICN Catania - MI : 11 vetture (ecco appunto il mio "forse" iniziale)

Regionali Veloci - non più di 8 vetture.

Composizioni Vivalto: 5  vetture

 

Se ambientiamo negli anni 80/90 (ma anche qualche treno nella prima metà dei 2000) il problema potrebbe essere più "sentito",  con i treni attuali, ahimè, basta e avanza quasi sempre.

Link to post
22 minuti fa, D143.3046 ha scritto:

Mi introduco nella discussione solo per dirti questo: in caso di Rapidi/Intercity e/o Espressi che superano le 10 carrozze, i passeggerri li facciamo scendere sulla massicciata?

 

1) Il piano di stazione è basato su Frosinone, che non è una stazione dove sia normalmente prevista la fermata di treni a lunga percorrenza; in conseguenza di ciò, 300 m di marciapiede sono più che sufficienti: i REG/IR di massima composizione di cui abbia ricordo o documentazione non supera(va)no le 10 vetture (MD) sulle relazioni tra Milano e Torino/Genova/Venezia/Bologna e tra Roma e Napoli. 

 

1bis) in tempi relativamente recenti, i più lunghi treni passeggeri che io ricordi (sempre a lunga percorrenza, comunque) erano i Cisalpino (D+4A+WR+8B = 14 pezzi) e gli IC a più lunga percorrenza 4A+WR+8B = 13 pezzi. Al momento è un poì che non viaggio causa pandemia, ma mi sembra che le (poche) composizioni di IC attuali, sulla Genova-Milano siano di 9-10 pezzi (2-3 A e 6-7 B). Quand'ero ragazzino, erano comuni i Direttissimi/Espressi da 18-20 carrozze (che a Genova Principe avevano testa e coda in galleria, a Milano Centrale uscivano fuori dalle tettoie di un bel po'), ma parliamo di più di quarant'anni fa. I Rapidi/TEE sono sempre stati a composizioni molto ridotte (5-6 carrozze), tranne che nei primi anni '80, quando arrivavano a una dozzina.

 

2) Se Marcello decide comunque di stendere marciapiedi per tutta la lunghezza, va benissimo comunque.

 

:ciao:

 

 

 

 

 

Link to post

Un paio di esempi di stazioni con:

  • elevato traffico merci;
  • traffico viaggiatori di soli REG;
  • binari di precedenza di lunghezza ben superiore a quella dei marciapiedi

 

Villanova d'Asti (Genova-Torino)


Marciapiede binario 1: 169 m
Marciapiede tra binario 2 e 3: 200 m

 

Giovinazzo (Adriatica) [quest'ultima è di concezione più moderna, essendo stata ampiamente ristrutturata in tempi recenti]

 

Marciapiede binario 1: 305 m
Marciapiede tra binario 2 e 3: 310 m

 

Pace del Mela (Messina-Palermo)

 

Marciapiedi da 360 m (330 entro la linea gialla)

 

:ciao:

Link to post
14 ore fa, UP844 ha scritto:

ma mi sembra che le (poche) composizioni di IC attuali, sulla Genova-Milano siano di 9-10 pezzi

...

https://www.trainzitalia.it/forum/index.php?/topic/241-da-lantano-sud/page/10/#elControls_20293_menu

😉

 

Alla sommaria cernita mancano solo i treni Torino<->Sud via Genova e via Alessandria-Tortona-Voghera, gli IC verso Napoli da Torino e viceversa, se esistono ancora, me li ricordo a composizione superiore ai 10 pezzi, gli ICN da e per Lecce che passano a Tortona, non ho informazioni freschissime.

Nel 2012/13, anno di reintroduzione del servizio, dopo una sospensione di un anno della relazione  (in origine espletata con un Espresso, poi "promosso" a ICN prima dell'anno di pausa), fotografando uno dei primi treni a pochi giorni dal cambio orario contavo otto vetture + macchina (due X, una Treno Notte Confort  e cinque  X cuccette).

 

Nel 2018 lo usai una sera per tornare a casa da Alessandria, ma ero in una situazione in cui la composizione del treno non dico fosse l'ultimo dei miei pensieri, ma proprio non era nei miei pensieri. 

 

Nel 2008, fotografato come "Freccia Adriatica" (EXP 906), contavo dodici vetture.

 

(PS)

Poi dirottiamo su Ferrovie Reali queste elocubrazioni 😉 

Link to post

A me non piacciono i marciapiedi troppo lunghi e quindi sarei d'accordo con le considerazioni di Carlo (circa 300 m.)

 

CARLO

Nelle immagini che seguono, però, sul piano stazione realizzato, ti spiego perchè ho ottenuto marciapiedi così lunghi. Ho cercato di posizionare gli scambi come nello schema che mi hai inviato, in corrispondenza dell'inizio dei marciapiedi, per cui sono venuti fuori così lunghi.

Se puoi guarda le immagini e dimmi se i marciapiedi possono essere accorciati comunque, lasciando il piano binari così com'è.

 

1091409367_2021-03-31091601.thumb.jpg.e3707fe40e1b9655beb5ade8f550e527.jpg

 

950342962_2021-03-31091650.thumb.jpg.890e3ee55def168dab0a37d6a288b5c6.jpg

 

2051015875_2021-03-31091738.thumb.jpg.3246eb92349129ffc7b830f4d88e6838.jpg

 

485533159_2021-03-31091759.thumb.jpg.40ead6480461dbd88db007a076a840ab.jpg

 

862376291_2021-03-31091830.thumb.jpg.0c6c14c2f71a49e7f4e6797d12ddbc5d.jpg

 

631645949_2021-03-31091906.thumb.jpg.f63e7ffab853182e74175415f96f73a6.jpg

 

:ciao:

 

P.S.

Scusa per gli screen non perfettamente dritti (colpa della fretta). Se ti serve, con calma, li posso rifare.

Link to post

Se è  pensata per la sosta di soli treni Locali/Regionali e Diretti/IR allora va benissimo così, anche se ambientiamo negli anni'80/90 (e non oltre l'epoca xmpr).

In ogni caso l'ultima parola spetta a Marcello.

:ciao:

Link to post

×
×
  • Create New...