Jump to content
IMPORTANTE - Lavori in corso - sito in costruzione - LEGGERE PREGO Read more... ×
Sign in to follow this  

About This Club

Argomenti di attualità ferroviaria, storia, tecnica e lo spazio per caricare le vostre foto ! In questo club troverete forum per quattro chiacchere a tema ferroviario o fer-fotografico, alcuni archivi tematici pensati per valorizzare i contenuti della galleria "TrainZItalia Foto classic" che man mano verranno trasferiti e qualche articolo di approfondimento, scritto negli anni scorsi per puro diletto e per divulgazione (non si tratta di pubblicazioni periodiche o regolari, sono scritti fatti per puro divertimento e nei -rari- ritagli di tempo libero residuo).

  1. What's new in this club
  2. gigimori

    Curiosità

    grazie a tutti delle dritte...
  3. ettore48

    Curiosità

    Extra RFI, la stessa cosa sussiste a Caluso. Quando fu elettrificata la linea nel tratto Settimo Torinese - Rivarolo, 01/03/2002 (Da Torino P.Susa a Settimo lo era già dal 1961), fu posata anche la TE sui primi 100 mte circa del ramo che raggiunge Pont Canavese. Qui questo tratto viene usato per manovre, anche se se ci sono solo TTR (Minuetti GTT) ed ETR Y. Qui in una foto del Dicembre 2002.
  4. gigi-mmo

    Curiosità

    In passato le linee secondarie, quando confluivano in una linea principale, venivano utilizzate come aste di manovra. La linea Como Lecco è comune alla Como Milano fino alla stazione di Albate Camerlata e, dalla diramazione, è elettrificata per ulteriori 200 metri ca. In questo modo si consentiva ai mezzi elettrici presenti nello scalo merci di manovrare agevolmente senza impegnare la linea internazionale vista anche la limitata lunghezza del tronchino lato Milano.
  5. Cancio

    Curiosità

    Se non ricordo male, anche a Santhià, l'inizio della linea per Biella, è per pochi metri elettrificata. Viceversa la partenza della Pavia Codogno non è così se non ricordo male (e nemmeno l'innesto sulla Milano Genova della linea per Torreberetti, ma li avviene in piena linea, vi è giusto un tronchino di salvamento). Sembrerebbe anche Torreberetti stessa avere una soluzione dello stesso tipo. Mi verrebbe da pensare, anche per permettere manovra autonoma a mezzi a trazione elettrica (e a Pavia non è così perché il piano dei binari permette diversi itinerari tutto sotto filo), ma è una mera ipotesi, anche Mortara se vogliamo ha un piano di stazione moderatamente esteso.
  6. gigimori

    Curiosità

    ... confermi le mie perplessità... bho...
  7. UP844

    Curiosità

    Può essere, ma non vedo grandi possibilità di manovre da quel lato. É possibile che sia elettrificata in modo che - in caso di errato instradamento di un treno a trazione elettrica verso Pavia - questo possa avere il tempo di arrestarsi ancora sotto la catenaria e ritornare indietro autonomamente.
  8. non sarà la sezione giusta, ma è un argomento a perdere e cancellare, solo una piccola curiosità del "come e perchè"... A Mortara, uscendo verso Pavia, la linea è "stranamente" elettrificata per qualche centinaio di metri... che funzione potrebbe avere? Un tratto per manovre? grazie
  9. Espresso 720 - 1985 Palermo Centrale - Fiumetorto - Caltanissetta Xirbi - Enna - Catania Centrale Treno fotografato nel mese di Ottobre 1985 : in corso di validità orario invernale 1985/86, valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986. Riferimento Quadro 369 Palermo Centrale - Termini Imerese - Caltanissetta Xirbi - Catania Nel corso dell'orario in vigore il giorno in cui Gerold ha scattato questa foto, nel quadro orario 369 sono presenti quattro collegamenti che percorrono interamente la tratta da Palermo Centrale a Catania Centrale. Di questi abbiamo due diretti e due espressi. Dei due espressi, i simboli grafici nella testata della colonna contente l'orario di uno dei due, quello in partenza da Palermo alle 15.30, il 725, ci indicano che il treno è espletato con automotrice termiche o elettriche, "di norma sprovvisto di comparto per bagagli" (il classico pittogramma che raffigura un mezzo leggero, diffusissimo negli orari di quel periodo e anche precedenti) e che si tratta di un servizio diretto con automotrici, elettromotrici, materiale vicinale. Queste note quindi ci permettono di identificare questo treno come l'Espresso 720 Palermo - Catania, che aveva questa traccia oraria: Palermo Centrale (p. 7.55) Termini Imerese (a. 8.20 - p. 8.22) Roccapalumba - Alia (a. 9.00 - p. 9.02) Caltanissetta Xirbi (a. 10.01 - p. 10.08) Villarosa (p. 10.25) Enna (a. 10.45 - p. 10.46) Pirato (p. 10.59) Dittaino (p. 11.10) Catenanuova - Centuripe (p. 11.34) Catania Centrale (a. 12.18)
  10. Locale 10870 - 5184 Pisa Centrale-Lucca-Aulla Treno fotografato ad Equi Terme il 23 marzo 1986. In corso di validità il volume orario "IL TRENO - NEL PERIODO INVERNALE 29 SETTEMBRE 1985 - 31 MAGGIO 1986 - ORARIO UFFICIALE DELLE FERROVIE ITALIANE ITALIANE DELLO STATO", valido dal 29 settembre 1985 al 31 maggio 1986. Riferimento: - quadro 214: Pisa - Lucca e viceversa - quadro 218: Aulla - Piazza al Serchio - Bagni di Lucca - Lucca e viceversa Nota preliminare. Nella foto vediamo due ALn990, la 3005 impegnata con un treno speciale, la 3022 in servizio ordinario. Il treno, nelle note dell'autore, in servizio ordinario è un locale Pisa-Aulla. L'unico riferimento temporale parla di "mattina". Abbiamo tre treni che si muovono tra primo e medio mattino da Pisa Centrale verso Aulla, per fare servizio ad Equi Terme rispettivamente alle 8.23, alle 9.40 e 13.03. Tutti i servizi sono di sola seconda classe. Considerando l'indicazione di "mattina", mi verrebbe da pensare che i maggiori candidati ad essere il treno della foto sono il 10870 ed il 5484, di cui quindi si propongono le tracce. -----------------------------------------------10870------------------ 5184 Pisa Centrale......................... ... ....(p. 6.00)..................(p. 6.36) Pisa San Rossore.................. ......(a. 6.03 - p. 6.04)...(a. 6.40 - p. 6.41) San Giuliano Terme............... ........(p. 6.10).,................(p. 6.47) Rigoli...................................... ........(p. 6.14)......... ........(p. 6.51) Ripafratta............................... ........(p. 6.18)..................(p. 6.59) Montuolo................................ ........(p. 6.21)..................(p. 7.04) Lucca.............................................(a. 6.25- p. 6.38).. . (a. 7.10 - p. 7.55) San Pietro a Vico............................(p. 6.44)............ .....(p . 8.02) Ponte a Moriano.............................(p. 6.49).............. ...(p. 8.08) Piaggione........................................(p. 6.54)............... ..(p. 8.13) Diecimo-Pescaglia...................... ...(p. 7.03)............. ....(p. 8.18) Borgo a Mozzano............................(p. 7.07)............ .....(p. 8.22) Bagni di Lucca.................................(p. 7.16)................, (p. 8.28) Calavorno........................................(p. 7.19)....... ..........(p. 8.32) Ghivizzano-Coreglia........................(p. 7.23)........ .........(p. 8.36) Piano di Coreglia - Ponte all'Ania.....(p. 7.26)..................(p. 8.39) Fornaci di Barga...............................(p. 7.29)..................(p. 8.43) Barga - Gallicano..............................(p. 7.34)..................(p. 8.48) Castelvecchio Pascoli.......................(p. 7.38)..................(p. 8.51) Fosciandora - Ceserana...................(p. 7.42)..................(p. 8.56) Castelnuovo di Gargagnana.............(p. 7.47)..................(p. 9.02) Pontecosi..........................................(p. 7.52)..................(p. 9.06) Villetta S. Romano............................(p. 7.56)..................(p. 9.10) Poggio-Careggine-Vagli....................(p. 7.59)..................(p. 9.13) Camporgiano....................................(p. 8.03)..................(p. 9.18) Piazza al Serchio..............................(p. 8.09)..................(p. 9.25) Minucciano-Pieve-Casola.................(p. 8.18)..................(p. 9.34) Equi Terme........................................(p. 8.23)..................(p. 9.40 ) Monzone-Monte dei Bianchi-Isolano (p. 8.27)..................(p. 9.44) Bragnola............................................(p. 8.32)..................(p. 9.49) Fivizzano-Gassano............................(p. 8.36)..................(p. 9.52) Fivizzano-Rometta-Soliera................(p. 8.40)..................(p. 9.56) Serricciolo..........................................(p. 8.45)..................(p. 10.02) Pallerone............................................(p. 8.48)..................(p. 10.05) Aulla..................................................(a. 8.53).... .............(a. 10.10)
  11. Regionale 6093 Alessandria-Novi Ligure Treno fotografato a Novi Ligure (AL) il 05 giugno 1993, in corso di validità orario Estate 1993, valevole dal 23/05 al 25/09. Riferimento: quadro 30 Torino-Genova. Alessandria (p. 15.16) Frugarolo - Boscomarengo (p. 15.24) Donna (non effettua servizio viaggiatori) Novi Ligure (a. 15.33) Note e noterelle varie. Nell'orario estivo 1993, vi era un numero veramente esiguo (quattro) di regionali con origine Alessandria e termine corsa Novi Ligure: due in fascia pomeridiana ( il 6093 e il 6095, in partenza da Alessandria alle 16.22, da Frugarolo-Boscomarengo alle 16.30 ed in arrivo a Novi Ligure alle 16.36 - dalle ombre si ritiene ragionevolmente corretta l'identificazione con il primo treno, anche se in quel periodo dell'anno la differenza risulta esigua e legata più all'orientamento che alla "lunghezza"). Gli altri due o al mattino, o in fascia serale. Maurizio Boi, l'autore, annota che questo era un servizio da Alessandria, ma che quelle macchine erano impiegate di solito nel servizio "a triangolo" Novi-Tortona-Arquata-Novi. Nel tragitto inverso, si notano solo due corse Novi Ligure - Alessandria (in partenza alle 8.17 ed alle 17.10). Nell'ipotesi di correttezza del 6093 come identificazione del treno qui ritratto, potrebbe essere plausibile pensare che questa elettromotrice, dopo la corsa Alessandria- Novi qui ritratta, si "reinserisse" nel giro Novi-Tortona-Arquata-Novi (era previsto in partenza da Novi Ligure il Regionale 6076 per Tortona - p. 16.03, a. 16.24). Osservando le note di effettuazione dei due treni, si nota anche la stessa pausa nell'effettuazione nel mese di agosto, dal 09 al 20.
  12. Espresso 591 - 1985 Milano Centrale - Bologna Centrale - Firenze Santa Maria Novella - Roma Tiburtina - Napoli Centrale - Paola - Villa San Giovanni - Messina - Catania - Enna - Agrigento Treno fotografato nel mese di Ottobre 1985 : in corso di validità orario invernale 1985/86, valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986. Nota Preliminare. Qui le annotazioni di Gerold Hoernig, l'autore di questa foto, sono in parziale contrasto con quanto mostrato dall'orario FS. La didascalia della foto mostra questo treno essere il "Freccia del Sud", con l'autore peraltro che annota di esservi salito a Milano. Nel volume con l'orario valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986 il treno identificato con il titolo "Freccia del Sud", vedeva si origine da Milano, come Espresso 593, ma una volta giunto a Messina (e dopo aver "abbandonato" a Villa San Giovanni una sezione per Reggio di Calabria Centrale), proseguiva per Catania - Siracusa come treno 593, mentre una sezione, che prendeva il numero 493 mantenendo il "titolo" Freccia del Sud, da Messina Centrale muoveva verso Palermo Centrale. Nella colonna oraria del treno, nei quadri delle varie linee interessate dal lungo itinerario, talvolta viene riportato "per Siracusa e Palermo". Di passaggi ad Enna (come inequivocabilmente mostrato dalla foto), nessuna traccia. Viceversa, osservando il quadro 3 delle relazioni nazionali (lo stesso che mostra il 593 "Freccia del Sud"), l'attenzione viene catturata da un altro espresso, sempre con origine Milano Centrale, sempre diretto in Sicilia e senza una particolare intitolazione, numerato come 591. Percorso molto simile al "Freccia del Sud" nella tratta peninsulare (instradato diversamente solo nel nodo di Napoli), giunto a Catania prendeva la via verso Caltanisetta e Agrigento, passando proprio per Enna. La consultazione del quadro orario specifico non mostra altri espressi, quindi ritengo più corretta l'identificazione come Espresso 591 Milano-Agrigento, senza particolari titoli. Wikipedia, fonte da consultare sempre con un certo senso critico, pur risultando molto apprezzabile e spesso preziosa, nella voce specifica dedicata al "Freccia del Sud", riporta come 590/591 la numerazione assunta dal treno. Questo dato collide in pieno con quanto mostrato dal documento ufficiale consultato, a meno che si tratti di una intitolazione "colloquiale" e non "ufficiale" del 591 come anch'esso Freccia del Sud. Ad ogni modo mi attengo a quanto potuto constatare dalle fonti documentali raggiungibili (per curiosità, ho controllato e gli stessi treni con le stesse numerazioni e titolo per il 593 sono presenti anche al successivo orario "estivo" 1986), riportando quindi la traccia del 591. Ovviamente non ho pretesa di dispensar verità assoluta, ogni osservazione o contributo (meglio ancora se corroborato da sostegno documentale) sono ben accetti e benvenuti. Riferimento: quadro "3" relazioni nazionali, e quadri 65 - Milano-Piacenza-Parma-Bologna 65 - Bologna-Prato-Firenze 65 - Firenze-Roma 359 - Roma-Formia-Napoli 359 - Napoli-Battipaglia-Paola 359 - Paola-Villa San Giov.-Messina Mar.-Reggio di Cal. C. 366 - Messina Centrale-Catania Centrale-Siracusa 369 - Catania-Caltanisetta Xirbi-Termini Imerese-Palermo 374 - Caltanisetta Xirbi-Agrigento Bassa-Agrigento C. Milano Centrale (p. 15.55) Bologna Centrale (a. 18.00 - p. 18.10) Firenze Santa Maria Novella (a. 19.30 - p. 19.40) Arezzo (a. 20.44 - p. 20.46) Chiusi - Chianciano Terme (a. 21.24 - p. 21.26) Roma Tiburtina (a. 22.55 - p. 23.07) Napoli Centrale (a. 1.30 - p. 1.51) Salerno (a. 2.32 - p. 2.37) Agropoli - Castellabate (p. 3.19) Ascea (p. 3.45) Sapri (p.4.24) Maratea (p. 4.35) Paola (a. 5.26 p. 5.31) Lamezia Terme Centrale (a. 6.05 - p. 6.10) Vibo Valentia - Pizzo ( p. 6.32) Rosarno (a. 6.56 - p. 6.57) Villa San Giovanni (a. 7.37) Corsa marittima - Villa San Giovanni p. 8.25 - Messina Marittima a. 9.00 Messina Centrale (a. 9.25 - p. 9.40) Taormina - Giardini (a. 10.20 - p. 10.22) Giarre - Riposto (p. 10.41) Acireale (p. 11.08) Catania Centrale (a. 11.28 - p. 12.10) Catenanuova-Centuripe (p. 12.56) Dittaino (p. 13.24) Pirato (p.13.39) Enna (a. 14.06 - p. 14.11) Villarosa (p. 14.27) Caltanisetta Xirbi (a. 14.51 - p. 14.55) Caltanissetta Centrale (a. 15.11 - p. 15.15) Canicattì (a. 15.50 - p. 16.03) Racalmuto (p. 16.35) Grotte (p. 16.40) Aragona - Caldare (a. 16.50 - p. 16.52) Agrigento Bassa (a. 17.05 - p. 17.09) Agrigento Centrale (a. 17.15) Da Villa San Giovanni muoveva sezione per Reggio di Calabria Centrale (Expr 9591 p. 8.00 - a. 8.25 con fermata intermedia a Reggio di Calabria Lido - 8.20) Per completezza, si include anche la traccia parziale dell'Expr 593 "Freccia del Sud" Milano Centrale (p. 19.40) Bologna Centrale (a. 21.50 - p. 22.01) Firenze S.M.N. (a. 23.20 - p. 23.30) Roma Tiburtina (a. 2.40 - p. 2.52) Napoli C. Flegrei (a. 5.12 - p. 5.28) Salerno (p. 6.32) Paola (a. 9.26 - p. 9.31) Lamezia Ter. C.le (a. 10.04 - p. 10.13) Villa San Giovanni (a. 11.27) Corsa Marittima : Villa San Giovanni p. 12.15 - Messina Marittima a. 12.50 Messina Centrale (p. 13.32) Taormina - Giardini (p. 14.09) Catania Centrale (a. 15.02 - p. 15.12) Siracusa (a. 16.28) Expr 493 "Freccia del Sud" - da Messina Centrale a Palermo Centrale Messina Centrale (p. 13.35) Palermo Centrale (a. 17.33)
  13. T.E.E. 22 "Cisalpin" - 1974 Venezia Santa Lucia - Milano Centrale - Domodossola - Brig - Paris Gare de Lyon Treno fotografato il 26 maggio 1974 : in corso di validità orario Estivo 1974, valevole dal 26/05 al 28/09 1974. Riferimento: quadro "D" relazioni internazionali, quadri 55 - Venezia-Padova-Vicenza-Verona-Milano-(Novara-Torino) 54 - Milano-Arona-Domodossola Venezia Santa Lucia (p. 13.04) Venezia Mestre (a. 13.12 - p. 13.13) Padova (a. 13.28 - p. 13.31) Vicenza (a. 13.48 - p. 13.49) Verona Porta Nuova (a. 14.18 - p. 14.21) Brescia (a. 14.54 - p. 14.55) Milano Centrale (a. 15.43 - p. 15.55) Domodossola (a. 17.07 - p. 17.17) Brig (a. 16.45 - p. 16.46 **) Lausanne (a. 18.09 - p. 18.17 ) Vallorbe (a. 18.50 - p. 18.58) Dijon (a. 20.34) Paris Lyon (a. 22.58) Ecco per curiosità la traccia oraria del T.E.E. Cisalpin 23, impegnato nella relazione inversa: Parys Lyon (p. 12.20) - Dijon (p. 14.42) - Vallorbe (a. 16.19 - p. 16.27) - Lausanne (a. 16.59 - p. 17.02) - Brig (a. 18.26 - p. 18.28) - Domodossola (a. 19.55 - p. 20.06 **) - Milano Centrale (a. 21.18 - p. 21.33) - Brescia (a. 22.15 - p. 22.16) - Verona (a. 22.51 - p. 22.53) - Vicenza (a. 23.19 - p. 23.20) - Padova (a. 23.38 - p. 23.39) - Venezia Mestre (a. 23.55 - p. 23.56) - Venezia Santa Lucia (a. 0.04) (** come da "Avvertenze generali per l'uso dell'orario", per le "...Ferrovie Italiane l'orario è regolato, nel periodo orario estivo, sul tempo medio dell'Europa Orientale e nel periodo invernale sul tempo medio dell'Europa Centrale". Nella colonna del treno, tra parentesi e di fianco alle località di servizio di Domodossola e Brig vi erano riportate le diciture H.E.Or. e H.E.C. rispettivamente, ovvero le abbreviazioni di Ora Europea Orientale ed Ora Europea Centrale. Probabilmente si tratta di un artificio vista la disomogeneità dell'adozione delle ore legali e solari nei vari stati. In particolare in Svizzera, come riporta Wikipedia, l'ora legale fu adottata nel 1981). TEE - TRANS EUROPE EXPRESS. "Treni celeri con pagamento di supplemento speciale. Solo 1a cl. e prenotazione obbligatoria." (rif. Spiegazione dei segni e delle abbreviazioni, pagina III volume orario di riferimento). Nella scheda dedicata al T.E.E. Settebello, si sono elencati i T.E.E. in servizio interno nel periodo di validità dell'orario. Si elencano qui i T.E.E. in servizio internazionale che interessavano l'Italia nel corso di validità dell'orario in vigore dal 26 maggio 1974: Avignon - Milano Centrale e viceversa : T.E.E. 47/78 (FR->IT) e 45/46 (IT->FR) Ligure - Riferimento quadro 30 Genève-Cornavin - Milano Centrale : T.E.E. 25 (CH->IT) e 24 (IT->CH) Lemano - Riferimento quadro 31 (condiviso con il Cisalpin) Bremen-HBF - Milano Centrale : T.E.E. 75 (D->IT) e 74 (IT->D) Roland - Riferimento quadro 32 Basel SBB - Genova Brignole : T.E.E. 59 (CH->IT) e 58 (IT->CH) Gottardo - Riferimento quadro 33 Munchen HBF - Milano Centrale : T.E.E. 85/86 (D->IT) e 83/84 (IT->D) Mediolanum - Riferimento quadro 34 - Cambio numerazione dispari-pari per il treno verso Milano e pari-dispari per il treno verso Monaco di Baviera a Verona Porta Nuova
  14. La foto ha per protagonista il Settebello, ma non si può fare a meno di notare sullo sfondo una composizione omogenea di "Gran Conforto", come le definisce la nota in prefazione all'orario. L'orario di partenza del Settebello da Milano e la presenza di un furgone generatore (la vettura che "esce" dalla foto) ci offre due scelte: - T.E.E. 84 Mediolanum Milano-Monaco di Baviera, previsto in partenza alle ore 8.00 dal capoluogo meneghino. - T.E.E. 45 Ligure Milano Centrale - Avignone (46 da Genova) anch'esso previsto in partenza alle 8.00.
  15. T.E.E. 69 "Settebello" Milano Centrale - Roma Termini Treno fotografato a Milano Centrale il 12 giugno 1974. In vigore il volume numero II de l' " ORARIO GENERALE UFFICIALE PER LE FERROVIE ITALIANE DELLO STATO - PERIODO ESTIVO - FERROVIE E TRANVIE SECONDARIE - NAVIGAZIONE MARITTIMA E DEI LAGHI - SERVIZI AEREI" in vigore dal 26/05/1974. Quadro 41 - T.E.E. in servizio interno - Tratta Milano Roma - Milano Napoli Mergellina Milano Centrale (p. 07.55) Bologna Centrale (a. 9.34 - p. 9.36) Firenze Santa Maria Novella (a. 10.33 - p. 10.38) Roma Termini (a. 13.40) "TRANS EUROPE EXPRESS - Treni celeri con pagamento di supplemento speciale. Solo 1° classe e prenotazione obbligatoria". Così descrive i T.E.E. la prefazione dell'orario dedicata alla spiegazione dei segni e delle abbreviazioni. Non servono troppe spiegazioni aggiuntive per una categoria di treni che hanno segnato un epoca e sono entrati anche nell'immaginario non solamente legato agli appassionati di ferrovie (un esempio, il gruppo tedesco dei Kraftwerk, considerati tra i pionieri della musica elettronica ed esponenti di vertice del cosiddetto ed in realtà eterogeneo Krautrock intitolarono proprio Trans Europe Express - Trans Europa Express nella versione tedesca- un loro album). I servizi T.E.E. potevano essere tanto "internazionali" quanto "interni". Il T.E.E. 69 Settebello era appunto una treno in servizio sulla tratta interna Milano-Roma, espletato con elettrotreni E.T.R. 300. Nel corso dell'orario preso in esame, le relazioni T.E.E. interne erano: - Ventimiglia - Milano Centrale e viceversa, T.E.E. 35/34 e 36/37 (*) Cycnus, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Roma Termini e viceversa, T.E.E. 69 (MI-RM) e 68 (RM-MI) Settebello, espletati con E.T.R. ; T.E.E. 79 (MI-RM) e 78 (RM-MI) Ambrosiano, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Roma - Napoli Mergellina e viceversa, T.E.E. 95 (MI-NA) e 94 (NA-MI) Vesuvio, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Bari e viceversa, T.E.E. 93 (MI-BA) e 92 (BA-MI) Adriatico, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Roma Termini - Reggio Calabria Centrale, T.E.E. 89 (RM-RC) e 88 (RC-RM) Aurora, espletati con carrozze "Gran Conforto" A titolo indicativo il T.E.E. 68, prevedeva questa traccia: Roma Termini (p. 7.50) - Firenze Santa Maria Novella (a. 10.51 - p. 10.56) - Bologna Centrale (a. 11.53 - p. 11.55) - Milano Centrale (a. 13.35) (*) la doppia numerazione è dovuta al cambio di numero del treno a Genova, in virtù del cambio di direzione - il numero pari o dispari di un treno è determinato dalla direzione di marcia; pari saranno i treni che compiono uno tragitto orientato sulle direzioni sud-nord ed est-ovest; dispari per uno spostamento secondo gli orientamenti nord-sud e ovest-est. Su tutte le tratte del servizio interno solo sulla Ventimiglia-Milano si aveva il cambio della numerazione, le altre relazioni si svolgevano nelle direzioni sud/nord e nord/sud senza deviazioni lungo il loro tragitto.
  16. Purtroppo chi ha caricato la foto non ha dato tanti riferimenti, ma ho idea che fosse un viaggio "mirato" per immortalare gli ultimi trifase su quella linea.
  17. Locale 7217 - 1974 Cuneo - Limone Piemonte Treno fotografato nel mese di febbraio 1974 (giorno non precisato) : in corso di validità orario valevole dal 30/09/1973 al 25/05/1974. Riferimento: quadro 109 - Torino - Cuneo - Breil Sur Roya - Ventimiglia. Con buona probabilità, si tratta del treno locale 7217 (vedi nota) Cuneo (p. 12.52) Borgo San Dalmazzo (a. 13.00 - p. 13.01) Roccavione (p. 13.03) Robilante (p. 13.07) Vernante (p. 13.16) Limone (a. 13.28) Servizio di prima e seconda classe. NdR L'autore ha annotato luogo e relazione servita, l'indicazione della data è limitata al mese/anno (fortunatamente lontana dai "cambi orario" previsti). Anche in questo caso, si è giocato con qualche deduzione per risalire al treno ritratto. Una prima scrematura è stata fatta grazie ai treni che originavano da altre località rispetto Cuneo, dopodiché si sono esclusi i treni che venivano espletati da auto od elettromotrici, all'epoca identificati con un apposito simbolo grafico. La foto mostra un'ombra molto corta, che ha fatto concentrare la ricerca nella parte centrale della giornata. Nella fattispecie, partendo da questo processo di esclusione, potrebbe essere ipotesi altrettanto corretta che in realtà stiamo assistendo alla manovra di formazione o del treno 7222 o del treno 2274, entrambi con origine Limone e destinazione Fossano. In particolare, il secondo prevedeva servizio postale così come il 7217 Cuneo-Limone. La lunghezza del treno impedisce di vedere se vi fossero altri materiali pronti in stazione (come è lecito ipotizzare, visto che comunque il 7222 era previsto in partenza alle 13.38 ed in quel lasso di tempo non erano previsti altri arrivi).
  18. 1970-1979 1974 - Locale 7218, Cuneo - Limone Piemonte 1974 - T.E.E. 22 "Cisalpin", Venazia Santa Lucia - Paris Gare de Lyon 1974 - T.E.E. 69 "Settebello", Milano Centrale - Roma Termini 1980-1989 1983 - Rapido 944 "Aurora", Siracusa - Roma 1985 - Espresso 591, Milano Centrale - Agrigento Centrale 1985 - Espresso 720, Palermo Centrale - Catania Centrale 1986 - Locale 10870 o 5184, Pisa Centrale - Aulla 1990-1999 1993 - R 6093, Alessandria-Novi Ligure
  19. Rapido 994 "Aurora" Siracusa - Roma Termini Treno fotografato il 18 aprile 1983 a Siracusa. In corso di validità il volume orario "IL TRENO - NEL PERIODO INVERNALE 26 SETTEMBRE 1982 - 28 MAGGIO 1983 - ORARIO UFFICIALE DELLE FERROVIE ITALIANE DELLO STATO" (volume 2 1982). Riferimento: - quadro 3 relazioni nazionali - quadro 366 Siracusa-Catania-Messina Centrale - quadro 359 Reggio di Calabria Centrale - Messina Marittima - Villa San Giovanni - Paola - Battipaglia - Napoli - Roma Siracusa (p. 9.18) Lentini (p. 10.00) Catania Centrale (a. 10.26 - p. 10.30) Acireale (p. 10.46) Taormina Giardini (a. 11.10 - p. 11.11) Messina Centrale (a. 11.50 - si congiunge con sezione da Palermo - Rapido 992 - p. 8.52 , a.11.53) Prosegue come R 992 Messina Marittima p. 12.25 - | corsa Villa San Giovanni a. 13.00 - | marittima Villa San Giovanni (p. 13.40 - si congiunge con sezione da Reggio di Calabria Centrale - Rapido 990 - p. 12.58) Gioia Tauro (a. 14.07 - p. 14.08) Lamezia Terme Centrale (a. 14.54 - p. 14.58) Paola (a. 15.31 - p. 15.35) Maratea (p. 16.27) Salerno (a. 18.03 - p. 18.07) Napoli Piazza Garibaldi (a. 18.55 - p. 19.00) Napoli Mergellina (a. 19.08 - p. 19.12) Roma Termini (a. 21.10) Un Rapido che "fu" anche, seppur breve tempo ormai molti anni prima rispetto alla data della foto, un T.E.E. in servizio interno. Una bella composizione varia cromaticamente: alla inconfondibile livrea delle vetture "Eurofima", l'altrettanto inconfondibile livrea delle E.646. La 063, ormai priva delle modanature, ma ancora allo stato d'origine e non sottoposta alla "trasformazione" in unità atta ai treni reversibili in telecomando integrale. Il treno fotografato è il Rapido 994, con origine Siracusa. Come riportato nella traccia oraria desunta dall'orario ufficiale FS in vigore all'epoca, viaggiava come Aurora anche il Rapido 992, in partenza da Palermo per Messina, dove si ricongiungeva con il 994. Il convoglio proseguiva il suo viaggio verso Roma classificato come Rapido 992 Aurora. A Villa San Giovanni poi, ecco aggiungersi alla composizione la terza sezione del treno, il Rapido 990 proveniente da Reggio di Calabria Centrale. Una soluzione, quella delle "sezioni", molto diffusa all'epoca e che permetteva di percorrere praticamente tutta la penisola con pochissimi cambi, se non nessuno, a seconda dell'origine del viaggio. A livello di curiosità non legata a questo treno, nella lista di segni ed abbreviazioni in apertura di questo volume orario, compariva già la classificazione "IC", che veniva così descritta: " Treno <<Intercity>> rapido internazionale di 1° e 2° classe.
  20. Ciao a tutti, ecco due parole per spiegare questa sezione, dal nome piuttosto insolito, rispetto alle altre sezioni del nostro forum. Quante volte osservando le foto della galleria, mi veniva la curiosità di sapere "chissà dove andava questo treno, che fermate faceva" e così andare. A secondo dei vari autori, si poteva avere qualche informazione in più (origine e destinazione, in alcuni casi il numero e il "titolo", se il treno era appunto "titolato", la categoria) che in parte andava a soddisfare la curiosità. Per le foto più recenti, scattate magari in annate di cui conservo io stesso qualche orario cartaceo, risalire al treno può essere relativamente facile (sperando che gli exif non fossero stati rimossi e che l'orologio della fotocamera fosse corretto). Nel corso degli ultimi anni poi, alcuni appassionati hanno deciso di digitalizzare e condividere gli orari cartacei di cui erano in possesso, cominciando a fornire una discreta base per approfondire, specialmente per quegli anni in cui la passione non era ancora tale da far conservare gli orari che si compravano. Nonostante la buona volontà e l'ottimo spirito di condivisione, vi erano comprensibilmente dei "buchi" nelle annate. Da qualche tempo la Fondazione FS, ha arricchito il suo archivio storico digitale con le scansioni di tutte le annate degli orari dei treni viaggiatori, fin dai tempi più remoti. La scoperta, casuale, di questa iniziativa mi ha fatto scattare la molla e così ho provato, con una foto che stava per essere "ripubblicata", a cercare gli estremi del treno "immortalato". Ovviamente la riuscita della ricerca è condizionata dalla ricchezza di dati che accompagna la foto (e bisogna fare anche i conti con possibili refusi...a distanza di anni non è facile ricostruire l'esattezza delle annotazioni dei nostri archivi). Se in alcune foto abbiamo riferimenti più che precisi, in altre si va un po' per "deduzione", per altre foto purtroppo è partita nemmeno da giocare, visto che capitano anche foto in cui non viene proposto nessun dato, ne cronologico ne geografico. Ad ogni modo ho deciso di provare per ogni foto che andrò a trasferire (e per quelle già caricate che offrono elementi a sufficienza), di provare a ricercare negli orari il riferimento del treno, andando a creare una sorta di "schedina" con la traccia oraria del treno fotografato (ed eventualmente riportando le note al servizio mostrate in calce all'orario). Le informazioni saranno anche incluse nelle descrizioni delle varie foto, ma con questa sezione intendo creare un piccolo archivio consultabile in modo più immediato rispetto alla consultazione diretta della galleria. Ovviamente ogni schedina avrà il rimando alla rispettiva foto, qui proposta solo come miniatura. Questo post farà anche da indice, suddiviso per annate, e rimanderà a singoli post, in cui verranno inserite tutte le informazioni di cui sopra (e alcune considerazioni sulla ricerca). I singoli post avranno il seguente formato per il titolo [Anno]-[Categoria treno e numero]-[Eventuale Titolo del treno]-[Origine-Destinazione]. Nell'indice, ogni rimando sarà catalogato per anno. Io da sempre ho subito il "fascino" degli orari (quando ero pendolare, anche per questioni di "opportunità", appena venivano resi noti i nuovi orari me li studiavo a fondo, partendo dalle linee di mio interesse per poi andare a curiosare il resto. Anche prima della mia lunga parentesi di vita legata all'uso dei treni quotidiano, l'arrivo in casa di un orario cartaceo dava spazio ad approfondite letture - e tanto è il rammarico di aver cominciato tardi a conservarli, anche se per fortuna è arrivata insperata soluzione a questa mancanza, come raccontavo poco sopra). Con la stessa curiosità e piacere sto andando a spulciare i vecchi orari, spero che questa mia idea vi "stuzzichi" ed interessi un po' così come a me sta appassionando
  21. Cancio

    Cancio :)

    Foto più che altro "di servizio", aspettando che torni voglia ed ispirazione per qualcosa di più di semplici scatti fatti al volo con il cellulare.
  22.  
×