Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Yesterday
  2. Ho messo in piedi un primo archivio tematico. L'approccio alla fine è stato quello di mantenere entrambe le classificazioni, in virtù del fatto che nella nuova piattaforma molto si basa sulle chiavi di ricerca e non su un albero di cartelle che rischiava di diventare troppo ramificato come nella vecchia galleria. Questo vuol dire poter distinguere le macchine al costo di pochi caratteri aggiuntivi, una gran comodità. La classificazione a tre serie è più semplice e permette certezza di esattezza anche nei casi in cui non sia visibile il numero della macchina, che per i motivi che espongo del post precedente, appena sopra questo, è l'unico modo per distinguere correttamente le macchine delle serie I e II. Chiaramente l'indice crescerà man mano che trasferirò le foto dalla vecchia galleria, potrà poi ricevere ulteriori "migliorie", come ad esempio poter distinguere facilmente le foto delle macchine impegnate nei servizi ordinari dalle foto (la maggior parte di quelle raccolte nella galleria ancora per poco attiva) che ritraggono le poche macchine superstiti con treni storici o in esposizione statica. Come sempre, ditemi cosa ve ne pare e se avete ulteriori suggerimenti.
  3. Le macchine del gruppo E.428, sulla "vecchia" galleria, erano distinte in tre serie, che si rifacevano alle caratteristiche estetiche (ad avancorpi squadrati la prima; "semi-areodinamica" la seconda, "aerodinamica" la terza). Tale distinzione trova riscontro negli albi FS delle locomotive elettriche e nella fonti prodotte da rinomati studiosi di materia ferroviaria italiana. Vi è pure però una distinzione in quattro serie (supportata da altrettanto validi autori) che si basa anche su caratteristiche tecniche che distinguono le macchine, che vede scindere la prima serie in due serie vere e proprie, portando a quattro le serie totali. La prima serie comprende le macchine 001-096, la seconda le macchine 097-122, la terza le macchine 123-203, la quarta e ultima le macchine 204-242. Una discussione più "discorsiva" sulla materia la trovate qua e preparatoria per questo archivio tematico la trovate qui. Ritenendo valide le motivazioni sia dei sostenitori della classificazione a tre serie, che quelle dei sostenitori delle quattro serie, grazie all'utilizzo delle chiavi di ricerca, nella galleria che sta raccogliendo il testimone di TrainZItalia Classic riteniamo di poter offrire entrambi i modi di raggruppare le macchine (ulteriori considerazioni le trovate nella discussione a cui si fa riferimento poche righe più in su). Classificazione a tre serie E428 prima serie (001-122) E428 seconda serie (123-203) E428 terza serie (204-242) Classificazione a quattro serie E428 - serie I - macchine dalla 001 alla 096 E428 - serie II - macchine dalla 097 alla 122 E428 - serie III - macchine dalla 123 alla 203 E428 - serie IV - macchine dalla 204 alla 242 Indice foto per unità Unità non identificabili 029, 101, 174
  4. Cancio

    E428 174

    foto da dia: locomotiva E428.174 al traino di un treno con carrozze a piano ribassato. In quel periodo questa locomotiva era stata dotata di un accoppiatore a 78 poli per il controllo delle porte delle carrozze, svolgendo così servizi navetta fino al suo fermo per un guasto all'impianto elettrico. Rimini Miramare, 14 agosto 1986 ndr: ovviamente non era possibile il telecomando integrale da pilota: vi era una linea citofonica in cui un agente di condotta presente sulla macchina in coda, eseguiva le azioni indicate dal collega che prendeva posto nella cabina della vettura pilota. La condotta 78 poli permetteva quindi il collegamento citofonico e il controllo della chiusura porte. Venne, rispetto alle E.428 "ordinarie" aggiunta anche una seconda condotta pneumatica per i servizi. ndr2: neanche a farlo apposta il locomotore è agganciato proprio ad una vettura pilota, rendendo il treno, come talvolta colloquialmente indicato, "snavettato". Nel caso di guasto ai sistemi che permettevano il telecomando da pilota, sia esso "integrale" che, come in questo caso, assistito, per permettere l'effettuazione dei treni le locomotive venivano posizionate in ogni caso in testa al treno, agganciandosi quindi anche alla vettura pilota dal lato della testata con cabina. ndr3: la foto venne caricata con Rimini come indicazione generica del luogo. Chiaramente non si tratta della stazione principale, che si inserisce in un contesto urbanistico diverso ed ha un fascio binari ben più generoso. Grazie ai due palazzi sulla destra della foto, alla forma dei parapetti del balcone di uno dei due ed a Street View di Google, si identifica senza dubbio la foto come scattata dal marciapiede del primo binario di Rimini Miramare (gli stabili presi come riferimento, negli anni hanno cambiato il colore della tinteggiatura, ma le forme sono identiche). Il treno proviene da lato Ancona e procede verso lato Rimini.

    © Immagine originariamente caricata sulla galleria Trainzitalia Foto Classic - Autore Claudioz59

  5. Una E428 in servicio espresso? No, il treno e locale Firenze - Grosseto composito da vetture UIC-X! Livorno Centrale, 4 ottobre 1979. canon ae-1/canonscan

    © Gerold Hoernig

  6. Cancio

    E428

    Macchina del lotto 001-096 (identificazione possibile grazie alla posizione delle prese d'aria). Moncalieri (TO), Marzo 1983

    © Alberto Viscardi

  7. Vai al file Pack FS-PKP-MIR E405/EU11 TB3-7-Free Pack composto da dieci locomotive E405 Trenitalia, due E405 Mercitalia Rail (MIR) ed una EU11 (la designazione originaria del gruppo, originariamente destinato alle PKP, ferrovie polacche). Repaint basato sulla macchina originale (E405.037) realizzato da Thalys. Le due macchine Mercitalia Rail sono inedite rispetto al pack pubblicato sul vecchio forum TrainZItalia. Lista macchine: Trenitalia E.405.003 E.405.004 E.405.005 E.405.007 E.405.030 E.405.033 E.405.034 E.405.035 E.405.037 E.405.040 Mercitalia Rail E.405.005 E.405.030 PKP EU11.0073D: Thalys Repaint: Cancio (E405), Cancio/UP844 (E405 MIR), xsiv (EU11) Betatesting: gigi-mmo, Pegaso52, Piero (prima edizione), UP844, Cancio (edizione 2020). Compatibili con TS12, Trainz Mac 1 e 2, T:ANE, TS 2019 / TS 2019 Platinum. Warning mostrati non pregiudicano funzionallità modello. Diario dell'aggionamento: implementato livello di LOD per prevenire nelle versioni da T:ANE in poi il warning del livello più basso con più di 500 poligoni. - predisposte, ad eccezione della EU11.007, per l'uso con i cartelli di velocità programmabili (Vmax=160 km/h, rango C) Il CDP contiene : Carrello E.405 TB3.3,<kuid2:413339:500003:2> Fischio E.405 TB3.3,<kuid2:413339:700001:2> FS E.405.003,<kuid2:69341:100003:2> FS E.405.004,<kuid2:69341:100004:2> FS E.405.005,<kuid2:69341:100005:2> FS E.405.007,<kuid2:69341:100007:2> FS E.405.030,<kuid2:69341:100030:2> FS E.405.033,<kuid2:69341:100033:2> FS E.405.034,<kuid2:69341:100034:2> FS E.405.035,<kuid2:69341:100035:2> FS E.405.037,<kuid2:413339:100001:2> FS E.405.040,<kuid2:69341:100036:2> MIR E.405.005,<kuid2:69341:100037:1> MIR E.405.030,<kuid2:69341:100038:1> PKP EU11.007,<kuid:135722:100007:1> Lampa_EU43 TB3.3,<kuid:202718:500001:1> Motore E.405 - TB3.3,<kuid2:69593:51405:2> Pantografo E405 TB3.3,<kuid2:69341:57102:2>Due dipendenze contenute sulla DLS : BR101 Cab,<kuid2:685958:55101:1> Sound DB145/146/185,<kuid:239249:100267> Caricato da Cancio Caricato 29/03/2020 Categoria Locomotive elettriche FS  
  8. Very very nice! Bravissimo
  9. L'invecchiamento sulla 412 è fatto davvero molto bene complimenti! Bravo!
  10. Credo che adotterò la distinzione in tre serie, è quella più "semplice" da gestire ed in qualche modo in continuità con la vecchia galleria, affidando magari già a questo argomento il necessario approfondimento. Prendo un esempio pratico: Questa foto è ancora nella vecchia galleria e risale al 1983. Purtroppo la progressiva di macchina è nascosta dal respingente, tuttavia se volessimo adottare la classificazione a quattro serie, in questo caso la presenza dei quattro gruppi da tre prese d'aria contrapposte per senso di marcia ci fa orientare senza dubbio al primo lotto di macchine 001-096 (ok, parrebbe un 1 la seconda cifra della progressiva di macchina e questo ci instraderebbe già bene, ma assumiamo di non poter vedere quel dettaglio). La stessa foto fatta qualche anno più tardi rischierebbe di farci "sballare" la classificazione, le 014 e la 058, uniche superstiti di questo lotto di macchine, ne sono la dimostrazione: la 058 addirittura, già nel 1984, aveva la serie di 12 prese d'aria concordi come orientamento, in posizione"alta" L'identificazione esatta "a vista" del lotto quindi passa inesorabilmente per il poter vedere il numero di macchina, altrimenti abbiamo sempre una piccola area di indecisione che una classificazione a tre serie ci evita. Ho la comodità di usare tutte le keyword che mi possono venire in mente, per ora mantengo la convenzione in uso nella vecchia galleria, per poi eventualmente andare a rifinire il tutto.
  11. Non credo sia mai stato realizzato per Trainz, anche il jazz non c'è, ci sono i minuetto ma sono modelli molto vecchi che patiscono molto il confronto con gli standard odierni
  12. dove posso trovare questo ATR22O per trainz o quest'altro treno nord grazie
  13. 3xRTC EU43, 2xFS E405, 3x FS E412 Spero che questo sia sufficiente per gestire il traffico.
  14. Se nei seguenti kuid: <kuid:59931:16> <kuid:59931:17> <kuid:59931:18> avete il seguente errore: - <kuid:59931:18> VE76: Unable to load mesh file: 'obb_1020 (x)_shadow/obb_1020 (x)_shadow.pm' al posto della "x" ci sarà un numero. Pe rrisolverlo, aprite l'oggeto in explorer - copiate la cartella "obb_1020 (x)_body" - la nuova cartella copiata va rinominata in "obb_1020 (x)_shadow" - all'interno della nuova cartella shadow rinominate il file "obb_1020 (x)_body.pm" in "obb_1020 (x)_shadow.pm" - salvate le modifiche (Submit edits)
  15. Una bella parata di Railjet
  16. or use ace converter to zip online: https://convertio.co/it/ace-zip/ Testato adesso e funziona. Si scarica il file .ace lo si carica sul sito ed esso ci darà l'equivalente .zip, nel file zip c'è il cdp
  17. http://www.amazingmike.nl/html/utc/other/obb_1020_044-2.html The file has ending .ace, expand with Winzip or similar, convert PM to IM for repair. <kuid:551096:1170> OBB OMV Zaes http://users.atw.hu/trainzworks/down...&download_id=6
  18. Thanks! Now is installed. I've still this unknow dependencias in the session: <kuid:59931:16> <kuid:59931:17> <kuid:59931:18> <kuid:551096:1170>
  19. Il Cornolò (Tutto Treno - Locomotive elettriche - secondo fascicolo) le suddivide inizialmente in quattro serie con un successiva riduzione a 3. Viene infatti evidenziato che in sede dei ripetuti passaggi in officina le macchine della prima fornitura vennero gradualmente modificate rendendole di fatto simili a quelle della seconda fornitura.
  20. Andando a frugare tra libri e riviste ormai accatastati ovunque scopri cosa che pensavi di non avere. In una monografia di tutto storia (1977 Ermanno Albertelli Editore) il Pedrazzini le suddivide in 3 serie in base agli avancorpi
  21. La monografia delle edizioni elledi (Roberto Rolle) le suddivide in 3 serie evidenziando però che la suddivisione è fatta esclusivamente da un punto di vista estetico. Analizzando la parte tecnica le locomotive andrebbero suddivise in due serie per quelle con avancorpi (001-096 e 097-122) mentre quelle con cassa semi aerodinamica e cassa aerodinamica andrebbero incluse in un unica serie in quanto dotate di equipaggiamenti quasi del tutto simili. L'album delle locomotive elettriche edito dalle Ferrovie dello Stato del luglio 1962 le suddivide in tre serie in base all'anno di entrata in servizio e quindi indirettamente dal punto di vista estetico.
  22. Fulvio53

    ETR 221

    Sarebbe una pacchia averlo in Trainz,lui e quello isabella, il 220
  23. Il da me già citato scalaenne, ha una come al solito esauriente disanima sul gruppo (e non posso che rinnovare il mio apprezzamento per il lavoro svolto da quel sito). Nei commenti all'articolo, si tocca questo tasto, in quanto un utente critica la scelta delle quattro serie, adottate nell'articolo. Anche la contro risposta è interessante (il tutto non chiarisce molto il mio dubbio, ma vabbè...il Cornolò potrebbe darmi una preziosa indicazione).
  24. Nella suddivisione delle foto, per dare delle chiavi di ricerca, ai tempi sulla vecchia galleria TrainZItalia Foto avevamo distinto tre serie: - prima serie : avancorpi squadrati - seconda serie : le macchine "semiaerodinamiche" - terza serie : le macchine "aerodinamiche" Qualche vecchio sito amatoriale si allineava con questa distinzione. Una ricerca recente che ho fatto, sempre per quanto riguarda l'organizzazione dell'archivio fotografico, mostra alcune fonti che ritengono quattro le serie e non tre: - prima serie, 001-096 - seconda serie, 097-122 - terza serie, 123-203 - quarta serie, 204-242 Prima e seconda serie hanno avancorpi "squadrati" , le altre due rispettivamente "semiaerodinamiche" e "aerodinamiche". A rimescolare le carte, una fonte (Wikipedia) distingue quattro serie, ma "ammette" nella stessa voce che di fatto quella che è indicata come seconda serie può essere considerata come il secondo lotto della prima serie. Un'altra scheda monografica (leferrovie.it) indica tre serie, raggruppando sotto la prima serie la suddivisione dei due "lotti" 001-096 e 097-122. Scorrendo i dati riportati nella voce di Wikipedia le differenze sono "minime" tra le macchine 001-096 e 097-122: massa complessiva e aderente superore per il secondo raggruppamento di macchine, modifiche all'impianto frenante e altre differenze definite "minori". Un articolo di stampo a cavallo tra modellismo e reale del sito binariedintorni.it conferma la distinzione in quattro serie e descrive anche le minime differenze estetiche (la posizione delle prese d'aria), che con il passare degli anni sono state uniformate a quelle che caratterizzavano la "seconda serie", rendendo di fatto la distinzione possibile solo leggendo il numero sul pancone (non è dato sapere se tutte hanno ricevuto questa modifica: la E.428.058, una delle pochissime E.428 superstite ai giorni nostri, che "nativamente" avrebbe dovuto avere le prese d'aria "basse", si nota ora averle "alte", idem per la E.428.014, l'altra superstite delle macchine dalla 001 alla 096). Una scheda monografica di un forum modellistico, scalatt, si allinea sulla distinzione in tre serie. Farò qualche ricerca ulteriore (dovrei avere sepolta in qualche scatolone la monografia di TuttoTreno - tra l'altro citata in uno degli articoli e che dovrebbe invece allinearsi nella distinzione delle quattro serie - oltre che avere tomo del Cornolò più recente a portata di mano e la possibilità di consultare anche monografie uscite negli anni 80) per cercare quella "filologicamente" più corretta. Se qualcuno ha voglia di fare due chiacchere a tal proposito, più che benvenuto (io credo di aver dato un bell'indizio sul soggetto di una o più immagini della prossima tripletta di foto traslocate dalla galleria classica )
  25. Last week
  26. Look here: https://www.tapatalk.com/groups/trai...uvxF483UwncHLU
  1. Load more activity
  • Recently Browsing

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...