Jump to content
IMPORTANTE - Lavori in corso - sito in costruzione - LEGGERE PREGO Read more... ×

Cancio

Administrators
  • Content Count

    553
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Cancio

  1. Cancio

    Curiosità

    Se non ricordo male, anche a Santhià, l'inizio della linea per Biella, è per pochi metri elettrificata. Viceversa la partenza della Pavia Codogno non è così se non ricordo male (e nemmeno l'innesto sulla Milano Genova della linea per Torreberetti, ma li avviene in piena linea, vi è giusto un tronchino di salvamento). Sembrerebbe anche Torreberetti stessa avere una soluzione dello stesso tipo. Mi verrebbe da pensare, anche per permettere manovra autonoma a mezzi a trazione elettrica (e a Pavia non è così perché il piano dei binari permette diversi itinerari tutto sotto filo), ma è una mera ipotesi, anche Mortara se vogliamo ha un piano di stazione moderatamente esteso.
  2. Cancio

    Albergo Tre Re

    Molto bene ! Sei partito da un prototipo reale preciso o stai andando "di fantasia" ?
  3. Cancio

    Presentazione nuovo sito TrainZItalia.it

    Hai ragione, ma se non ho ancora dato il via libera alla prova, vuol dire non ci sono le condizioni ancora per farlo. Ci siamo quasi, ma non ci siamo ancora e di fretta non voglio averne (e già abbiamo bruciato qualche tappa nel cammino sin qui fatto). In linea di massima con la settimana entrante dovremmo esserci, ma mi ripeto, prima voglio esaurire ancora un paio di aspetti rimasti in sospeso.
  4. Benvenuti nella nuova casa di TrainZItalia !!!! Torniamo da dove siamo partiti, ovvero al dominio www.trainzitalia.it e lo facciamo con una versione di Invision Power Board nuova di zecca. Noterete qualche variazione rispetto a quanto siete abituati. Poche sezioni di forum "tradizionali" e queste nuove "stranezze", i club? Cosa sono questi club? Sono una caratteristica della nuova versione del motore del forum, che permette di creare delle vere e proprie aree tematiche allo stesso tempo sia "indipendenti", sia legate alla struttura. All'interno di ogni club potrete trovare delle categorie di forum dove interagire come avete sempre fatto e a seconda dei club delle gallerie per immagini specifiche se non addirittura una zona per i download (questa chiaramente non andrà mai a sostituire l'area download principale). Tutti gli argomenti postati nei club saranno visti dal motore di ricerca interno, quindi una volta "vinta" l'abitudine alla vecchia struttura del forum, vi ritroverete alla grande in questa nuova organizzazione. Troverete un club dedicato agli screenshot, al cui interno una galleria per le immagini potrà ospitare le vostre immagini (e voi potrete creare un album vostro personale !). Un modo più pratico che inserire i vostri scatti virtuali in una discussione del forum (sul vecchio trainzitalia.com la discussione dedicata ha raggiunto qualcosa come 2428 risposte: onestamente non viene tanta voglia di andare a cercare uno screen in tutto quel marasma: una organizzazione ad album è molto più pratica ed immediata). Chiaramente non potremo garantire spazio illimitato (anche se cercheremo di essere il più generosi possibile, compatibilmente con le esigenze di gestione della piattaforma), ma già fin d'ora vi invitiamo a scegliere gli screen tra quelli che vi sembrano più riusciti, senza indugiare su particolari non significativi (le decine di screen di cartelli di stazione in mezzo al nulla o quasi, per dare un esempio pratico, visti nel vecchio forum: senza offesa, questi si possono anche evitare o se li volete postare, è da mettere in conto che vi chiederemo di rimuoverli quando lo spazio a disposizione sarà in esaurimento). Qui troverete una panoramica dettagliata su questo nuovo strumento del nostro sito. Mentre i lavori di recupero del materiale fotografico caricato sulla galleria classica, proseguiranno sul modulo principale della galleria integrata, un club dedicato alle ferrovie reali ospiterà gli argomenti legati al mondo ferroviario (e invitiamo fin d'ora caldamente a non inserire tali argomenti in off-topic come fatto finora...) e includerà una galleria in cui chi vuole potrà caricare i propri scatti ferroviari (anche qui, una organizzazione ad album personali e libertà di soggetto, due semplici regole: solo fotografie che avete realizzato voi - no a immagini trovate qua e la in rete e limitare al massimo i rotabili graffitati). Qual è il destino del forum ospitato su .com? Al lancio di questa nuova piattaforma, saranno bloccate le nuove iscrizioni e tutte le categorie del forum verranno "chiuse" ed impostate in sola lettura. Verrà mantenuta una singola sezione aperta in scrittura, esclusivamente per offrire un canale di supporto nella fase di transizione, nel caso di eventuali problemi di iscrizione al nuovo forum. Qualsiasi altro utilizzo di tale sezione comporterà l'eliminazione immediata dei messaggi, senza preavvisi o giustificazioni. I download delle sezione free che non saranno stati ancora trasferiti sulla nuova piattaforma, potranno essere scaricati dal vecchio forum senza necessità di iscrizione. Il sito sarà definitivamente dismesso nel 2021, fino ad allora troverete i collegamenti da questa piattaforma, per poter recuperare facilmente il materiale che non si sarà ancora riusciti a trasferire. Chi dovesse avere delle discussioni di sviluppo in corso, è invitato a riprendere nel club più idoneo la discussione: non dovrete ricopiare tutto, specialmente per le discussioni che stanno andando avanti da tanti post; vi chiediamo di riassumere sinteticamente lo stato di avanzamento e al limite riportare nel nuovo forum eventuali informazioni utili (particolari tecniche adottate, soluzioni a problemi che possono essersi verificati nello sviluppo). Anche gli screen dovranno essere scelti senza eccedere per mantenere leggibile e fruibile la lettura. Le sezioni download sono sostanzialmente invariate e hanno mantenuto la struttura che avevano su .com. Non ci resta che rinnovarvi il benvenuto sulla nuova piattaforma e di augurarvi buon divertimento in quella che è la nuova "casa" di TrainZItalia
  5. Welcome to the new home of TrainZItalia! We went back to where we started, to the “classical” www.trainzitalia.it domain and we did it with a brand new version of Invision Power Board. You will notice some changes in comparison to what you are used to. There are far fewer "traditional" forums and many examples of a new feature, clubs. What are clubs? They are a characteristic of the new version of the forum engine, which allows creating actual theme-specific areas both "independent" and linked to the structure at the same time. Within each club you will find categories of forums where you can interact as you have always done as well as - depending on the club settings - galleries for specific images and even a download area (the latter will clearly never replace the main download area: it is mostly intended for beta versions of works under development). All the topics posted in the clubs will be seen by the internal search engine, so once you have lost the habits of the old forum structure, you will feel fine with this new layout. You will find a club dedicated to screenshots: here, an image gallery will host your pictures (and you will also be able to create your own album!). A more practical way to put your virtual shots in a forum discussion (on the old trainzitalia.com website, the topic dedicated to screenshot reached something like 2,428 replies: looking for a screen in such a chaos is a daunting task. An organization by album is much more practical and immediate). Clearly we cannot guarantee unlimited space (even if we try to be as generous as possible, consistent with platform management requirements), but even now we invite you to select and upload your best screenshots, without dwelling on insignificant details (e.g., the dozens of screens of station signs in the middle of nowhere seen in the old forum: without offense, these can be avoided or if you really want to post them, please notice that we will ask you to remove them when the available space will be exhausted). While the work of recovering photographic material uploaded to the classical gallery will continue on the main module of the integrated gallery, a club dedicated to the real railways will host the topics related to the railway world (and we strongly invite you not to include such topics in other areas...). The club will include a gallery for those who wish to upload their own rail pictures, arranged like the screenshot area, with personal albums for each user. The images uploaded in the gallery will only have to comply with two rules: only photographs you have taken - no images found on the Internet or taken from books/magazines - and no pictures of rolling stock “adorned” with graffiti). What about the forum hosted on trainzitalia.com? At the launch of this new platform, no new registrations will be allowed on the old website and all the forum categories will be "locked" and set to read only mode. A single section will remain open in write mode to provide support in the transition phase to any users experiencing trouble when registering at the new forum. Any other use of this section will result in the immediate elimination of messages, without notice or justification. The downloads of the Free section that have not yet been transferred to the new platform, will be accessible for download from the old one without the need for registration. The trainzitalia.com website will be permanently abandoned in August 2021. Until then, links will be present in the header of this platform, to allow retrieving the assets not yet moved. Anybody who has development discussions in progress, is invited to resume the discussion in the most suitable club of the new platform: please do not copy every single post, especially for discussions that are going on from a long time; you should rather summarize the progress made as well as any useful information discovered (e.g. peculiar techniques adopted, solutions to problems that might have occurred in development). The same criteria should also be used for the related screenshots: keep them at the minimum required to show the latest advancements or some peculiar techniques. The download sections are basically unchanged and have retained the structure they have on .com. We welcome you on the new platform and wish you lots of fun in the new "home" of TrainZItalia
  6. I club sono la grande novità introdotta da questa versione di Invision Power Board, il motore su cui si basa il forum di TZIT. Si tratta di un'area in cui si può convogliare tutto il materiale (discussioni, immagini, allegati) inerente uno specifico tema. Al suo interno è possibile infatti inserire forum di discussione, gallerie fotografiche, sezioni download, che rimangono legate a quel club ed a suo servizio. Si tratta in definitiva di "mini siti", allo stesso tempo, indipendenti in qualche modo dal forum, ma comunque strettamente complementari ad esso. Abbiamo deciso di utilizzare questi strumenti, evitando strutture di forum troppo articolate e con troppe sotto cartelle, come avevamo sul forum ospitato da trainzitalia.com. I club sono di libera consultazione (ovvero i contenuti sono leggibili senza problemi), per poter invece partecipare alle discussioni è sufficiente cliccare sul bottone "Unisciti al club": il vostro profilo utente viene automaticamente abilitato alla scrittura nei forum (o a utilizzare attivamente gli strumenti accessori previsti per quel club). Per altri club, è richiesta l'iscrizione per poter visualizzarne i contenuti: è solo una formalità, occorre giusto pazientare che la vostra richiesta venga visualizzata nel pannello di controllo dell'utente che ha fondato il club. Un modo più moderno e pratico per gestire i contenuti del nostro forum: una volta "vinta" l'abitudine alla vecchia struttura, vedrete che tutto vi riuscirà molto naturale Vediamo ora con qualche immagine una sorta di visita guidata ai nostri club !!! Buon divertimento
  7. Espresso 720 - 1985 Palermo Centrale - Fiumetorto - Caltanissetta Xirbi - Enna - Catania Centrale Treno fotografato nel mese di Ottobre 1985 : in corso di validità orario invernale 1985/86, valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986. Riferimento Quadro 369 Palermo Centrale - Termini Imerese - Caltanissetta Xirbi - Catania Nel corso dell'orario in vigore il giorno in cui Gerold ha scattato questa foto, nel quadro orario 369 sono presenti quattro collegamenti che percorrono interamente la tratta da Palermo Centrale a Catania Centrale. Di questi abbiamo due diretti e due espressi. Dei due espressi, i simboli grafici nella testata della colonna contente l'orario di uno dei due, quello in partenza da Palermo alle 15.30, il 725, ci indicano che il treno è espletato con automotrice termiche o elettriche, "di norma sprovvisto di comparto per bagagli" (il classico pittogramma che raffigura un mezzo leggero, diffusissimo negli orari di quel periodo e anche precedenti) e che si tratta di un servizio diretto con automotrici, elettromotrici, materiale vicinale. Queste note quindi ci permettono di identificare questo treno come l'Espresso 720 Palermo - Catania, che aveva questa traccia oraria: Palermo Centrale (p. 7.55) Termini Imerese (a. 8.20 - p. 8.22) Roccapalumba - Alia (a. 9.00 - p. 9.02) Caltanissetta Xirbi (a. 10.01 - p. 10.08) Villarosa (p. 10.25) Enna (a. 10.45 - p. 10.46) Pirato (p. 10.59) Dittaino (p. 11.10) Catenanuova - Centuripe (p. 11.34) Catania Centrale (a. 12.18)
  8. Cancio

    ALn 990 in Garfagnana

    A Equi Terme incrociano lo straordinario amatoriale Aulla-Lucca con l'ALn 990.3005 e il locale Pisa-Aulla, affidato all'ALn 990.3022. La mattinata è di quelle primavere che fanno ancora fatica ad uscire... Località: Equi Terme (Garfagnana) Data scatto: 23 marzo 1986

    © Alessandro Muratori

  9. Cancio

    ALn 990 in Garfagnana

    Nel caso specifico di questa foto, la 3005 che espletava il treno "amatoriale" non era in carico a nessuna associazione: era un rotabile ordinario solitamente impegnato nei normali servizi svolti sulla linea, quel giorno assegnato dal competente deposito a quel treno "speciale". Se cerchi su Google troverai foto dello stesso rotabile impegnato in servizi ordinari proprio su questa linea (oltre che tristemente accantonato a Pavia pochi anni più tardi rispetto a questo scatto). Arriveranno qui altre foto di treni "amatoriali" espletato con materiale che agli occhi odierni parrebbe "storico", ma che in realtà ricalca questo: treno organizzato da un'associazione, ma espletato da rotabili che nella "vita" di tutti i giorni erano in servizio regolare.
  10. Cancio

    ALn 990 in Garfagnana

    Semplicemente si tratta di un treno straordinario (quindi non compreso in un orario commerciale), organizzato da associazioni fer-amatoriali, che ne concordano itinerario e fermate. Sarà un "tema" che ricorrerà ancora in questa galleria
  11. Locale 10870 - 5184 Pisa Centrale-Lucca-Aulla Treno fotografato ad Equi Terme il 23 marzo 1986. In corso di validità il volume orario "IL TRENO - NEL PERIODO INVERNALE 29 SETTEMBRE 1985 - 31 MAGGIO 1986 - ORARIO UFFICIALE DELLE FERROVIE ITALIANE ITALIANE DELLO STATO", valido dal 29 settembre 1985 al 31 maggio 1986. Riferimento: - quadro 214: Pisa - Lucca e viceversa - quadro 218: Aulla - Piazza al Serchio - Bagni di Lucca - Lucca e viceversa Nota preliminare. Nella foto vediamo due ALn990, la 3005 impegnata con un treno speciale, la 3022 in servizio ordinario. Il treno, nelle note dell'autore, in servizio ordinario è un locale Pisa-Aulla. L'unico riferimento temporale parla di "mattina". Abbiamo tre treni che si muovono tra primo e medio mattino da Pisa Centrale verso Aulla, per fare servizio ad Equi Terme rispettivamente alle 8.23, alle 9.40 e 13.03. Tutti i servizi sono di sola seconda classe. Considerando l'indicazione di "mattina", mi verrebbe da pensare che i maggiori candidati ad essere il treno della foto sono il 10870 ed il 5484, di cui quindi si propongono le tracce. -----------------------------------------------10870------------------ 5184 Pisa Centrale......................... ... ....(p. 6.00)..................(p. 6.36) Pisa San Rossore.................. ......(a. 6.03 - p. 6.04)...(a. 6.40 - p. 6.41) San Giuliano Terme............... ........(p. 6.10).,................(p. 6.47) Rigoli...................................... ........(p. 6.14)......... ........(p. 6.51) Ripafratta............................... ........(p. 6.18)..................(p. 6.59) Montuolo................................ ........(p. 6.21)..................(p. 7.04) Lucca.............................................(a. 6.25- p. 6.38).. . (a. 7.10 - p. 7.55) San Pietro a Vico............................(p. 6.44)............ .....(p . 8.02) Ponte a Moriano.............................(p. 6.49).............. ...(p. 8.08) Piaggione........................................(p. 6.54)............... ..(p. 8.13) Diecimo-Pescaglia...................... ...(p. 7.03)............. ....(p. 8.18) Borgo a Mozzano............................(p. 7.07)............ .....(p. 8.22) Bagni di Lucca.................................(p. 7.16)................, (p. 8.28) Calavorno........................................(p. 7.19)....... ..........(p. 8.32) Ghivizzano-Coreglia........................(p. 7.23)........ .........(p. 8.36) Piano di Coreglia - Ponte all'Ania.....(p. 7.26)..................(p. 8.39) Fornaci di Barga...............................(p. 7.29)..................(p. 8.43) Barga - Gallicano..............................(p. 7.34)..................(p. 8.48) Castelvecchio Pascoli.......................(p. 7.38)..................(p. 8.51) Fosciandora - Ceserana...................(p. 7.42)..................(p. 8.56) Castelnuovo di Gargagnana.............(p. 7.47)..................(p. 9.02) Pontecosi..........................................(p. 7.52)..................(p. 9.06) Villetta S. Romano............................(p. 7.56)..................(p. 9.10) Poggio-Careggine-Vagli....................(p. 7.59)..................(p. 9.13) Camporgiano....................................(p. 8.03)..................(p. 9.18) Piazza al Serchio..............................(p. 8.09)..................(p. 9.25) Minucciano-Pieve-Casola.................(p. 8.18)..................(p. 9.34) Equi Terme........................................(p. 8.23)..................(p. 9.40 ) Monzone-Monte dei Bianchi-Isolano (p. 8.27)..................(p. 9.44) Bragnola............................................(p. 8.32)..................(p. 9.49) Fivizzano-Gassano............................(p. 8.36)..................(p. 9.52) Fivizzano-Rometta-Soliera................(p. 8.40)..................(p. 9.56) Serricciolo..........................................(p. 8.45)..................(p. 10.02) Pallerone............................................(p. 8.48)..................(p. 10.05) Aulla..................................................(a. 8.53).... .............(a. 10.10)
  12. Piccola "cronistoria" di questo modulo. Realizzato prima della nascita di quella che fu "TZIT Pro", si basa su un modulo visto in esposizione in un evento a Fossano. Il modulo ricrea l'atmosfera di una stazione di area presumibilmente "padana", inserita in un contesto agricolo; probabilmente per sfruttare al meglio le dimensioni del modulo, i creatori hanno scelto di ricreare la situazione in cui la linea correva lontana dal tessuto urbano del paese interessato: assenza di edifici fatto salvo quelli di servizio ed un piccolo inserimento agricolo, accesso alla stazione tramite un viale, questo modulo mi aveva catturato per la sua semplicità che comunque includeva una gran quantità di dettagli. Linea a binario singolo, con raddoppio in stazione, binari tronchi con magazzino e connessione con piccola rimessa e zona di carico scarico. Questo quanto realizzato all'epoca seguendo le indicazioni della prima versione delle linee guida modulare. Per riempire il quadrotto ho realizzato un piccolo paesino (pugno di case, chiesa, oratorio e trattoria lungo la strada) e un raccordo di un'industria (entrambi più che dismessi) per le zone ad immediato ridosso della ferrovia, cascina e chiesa isolata dal resto del paese, in ambito quasi campestre (liberamente ispirato ad uno scorcio che all'epoca vedevo tutti i giorni quando viaggiavo, nei pressi di Lungavilla, divenuta in seguito Pizzale-Lungavilla). A differenza dell'originale non vi è marciapiede centrale. Questo un piccolo "estratto" dopo un primo intervento di aggiornamento: - binari non chunky (provenienza DLS se non ricordo male) - adottati alcuni alberi di claim, ancora a plane ma più efficaci della vecchia plantumazione 2D (ma la vegetazione deve essere ancora rivista) - qualche sostituzione (rimessa "doppia" - tra l'altro quella scelta, realizzata da Moreno, è praticamene identica a quella usata dai plasticisti "reali" ; unica differenza che la nostra non è "passante" - anziché due singole affiancate come nell'antica versione) Nei post di seguito l'effettivo avanzamento dei lavori. Anche il modulo reale col passare del tempo fu ampliato: rivisto a Novegro, mostrava qualche modifica alla zona del deposito (ma a me la torre idrica piace di più dove l'ho ipotizzata ) oltre che essere stato connesso ad ulteriori moduli: uno con un bel scalvalco di un corso d'acqua (che ha anche un piccolo porto fluviale) e poi un modulo "in curva" con un po' di collina e tanto di galleria:
  13. è molto probabile che su 2010 tutto il materiale provenga dai cdp "pre catastrofe" del vecchio sito, mentre quasi sicuramente sul 2012 sono tutti i cdp ripubblicati.
  14. Ad ogni modo provvedo a scorporare questi post da quello iniziale di Ettore, eliminando del tutto quelli di prova dei cdp caricati, con relativi problemi di thumbnail (che in verità avevo anche io in 2012 con il salvataggio 8 proveniente da 2010) e origine del mondo e che risultano comunque superati dalla versione in lavorazione. Noto solo ora, oltre i boschetti volanti, l'unica anomalia "macroscopica" che mi è saltata all'occhio è questa: 2010 2012 ovvero la linea di arresto dello stop "ripetuta" Che comodo ripescare gli allegati già caricati Cosa che si poteva anche fare con il vecchio motore per inciso, ma che non so perché non mi veniva spontaneo fare
  15. Ed ecco in 2012. A parte, come da tradizione delle tratte iniziate in 2010, qualche albero volante, direi tutto ok ! A sto punto, mi spiace tenerlo chiuso sull'hard disk, tempo di sistemare un paio di cosette e potrei anche provare a metterlo in test.
  16. Una semplice idea, mutuata dal mondo del modellismo reale, per poter realizzare moduli che rispettando alcune caratteristiche che potremmo definire "standard", permettono di creare una "biblioteca" di elementi che combinati tra di loro, permettono di ottenere tratte complesse (da utilizzare così come ottenute dall'unione o come base per ulteriori elaborazioni) in maniera semplice e veloce. Proponiamo quindi qui le linee guida per il sistema modulare TrainZItalia, giunte alla revisione 2.2 del 20/11/2017, la più recente disponibile. Il file .ZIP Kit_Modulare_TB3-3.zip (<- click per scaricare) contiene: Il manuale in PDF con le specifiche aggiornate per la realizzazione di moduli compatibili con gli altri moduli TZIT, edizione del 2017 (integrano e sostituiscono la precedente edizione del 2015). I seguenti cdp: Dima posa binari moduli,<kuid2:138607:10000:2> Dima snap binari moduli,<kuid:69593:103250> Region Italia Moduli,<kuid2:138607:2000:2> Scambio Macaco FS 1,<kuid2:53261:25083:3> Modulo Base,<kuid:69593:103579> Il modulo base vede già posizionate le dime previste dal sistema modulare, su appositi layer. Buon divertimento !!! Kit_Modulare_TB3-3.zip
  17. Ecco qua, sul 2010 ho trovato il salvataggio allo step 8: Binari Auran di default (non malaccio, anche se negli innesti dei deviatoi l'effetto non è molto bello, messi mi ricordo dopo un confronto di idee con Jango e in ottica "versioni successive" - di TrainZ. C'è anche il carrello stradale di Moreno trasformato in segnale di fine binario (@Carlo @UP844 , poi era stato pubblicato? Qui ho un kuid assolutamente provvisorio, ma mi pare che tu me l'avessi chiesto tempo fa): E ha trovato pure posto la cabina elettrica che avevo realizzato seguendo i vari tutorial di Gmax e prendendo spunto da una esistente al vero a Tortona: Non ho traccia del modulo 02 (devo vedere sul portatile) e c'è pure il 03, assolutamente inedito. Ettore, direi che poi scorporo dalla discussione questi post, sto virando quasi verso fuori tema.
  18. Regionale 6093 Alessandria-Novi Ligure Treno fotografato a Novi Ligure (AL) il 05 giugno 1993, in corso di validità orario Estate 1993, valevole dal 23/05 al 25/09. Riferimento: quadro 30 Torino-Genova. Alessandria (p. 15.16) Frugarolo - Boscomarengo (p. 15.24) Donna (non effettua servizio viaggiatori) Novi Ligure (a. 15.33) Note e noterelle varie. Nell'orario estivo 1993, vi era un numero veramente esiguo (quattro) di regionali con origine Alessandria e termine corsa Novi Ligure: due in fascia pomeridiana ( il 6093 e il 6095, in partenza da Alessandria alle 16.22, da Frugarolo-Boscomarengo alle 16.30 ed in arrivo a Novi Ligure alle 16.36 - dalle ombre si ritiene ragionevolmente corretta l'identificazione con il primo treno, anche se in quel periodo dell'anno la differenza risulta esigua e legata più all'orientamento che alla "lunghezza"). Gli altri due o al mattino, o in fascia serale. Maurizio Boi, l'autore, annota che questo era un servizio da Alessandria, ma che quelle macchine erano impiegate di solito nel servizio "a triangolo" Novi-Tortona-Arquata-Novi. Nel tragitto inverso, si notano solo due corse Novi Ligure - Alessandria (in partenza alle 8.17 ed alle 17.10). Nell'ipotesi di correttezza del 6093 come identificazione del treno qui ritratto, potrebbe essere plausibile pensare che questa elettromotrice, dopo la corsa Alessandria- Novi qui ritratta, si "reinserisse" nel giro Novi-Tortona-Arquata-Novi (era previsto in partenza da Novi Ligure il Regionale 6076 per Tortona - p. 16.03, a. 16.24). Osservando le note di effettuazione dei due treni, si nota anche la stessa pausa nell'effettuazione nel mese di agosto, dal 09 al 20.
  19. Cancio

    ALe880.061

    Ancora pochi servizi per questa elettromotrice che al momento dello scatto era l'ultima ancora attiva tra quelle assegnate al D.L. di Novi S.Bovo; alla fine dello stesso mese cesseranno definitivamente. Qui aveva appena compiuto una corsa da Alessandria, ma in genere questi mezzi venivano impiegati nel servizio a triangolo sulla relazione Novi-Tortona-Arquata-Novi. Al contrario di quanto possa sembrare non è accoppiata con l'ALe540.005 che le sta davanti. Novi Ligure (AL), 5 giugno 1993. Nota Si potrebbe ragionevolmente trattare del R 6093 - Alessandria p. 15.16, Novi Ligure a. 15.33 il treno appena espletato dalla Ale880 061. Qui qualche nota aggiuntiva, frutto ormai della "solita" ricerca di archivio sugli orari messi a disposizione dalla Fondazione FS sul sito del suo archivio storico.

    © Maurizio Boi

  20. Espresso 591 - 1985 Milano Centrale - Bologna Centrale - Firenze Santa Maria Novella - Roma Tiburtina - Napoli Centrale - Paola - Villa San Giovanni - Messina - Catania - Enna - Agrigento Treno fotografato nel mese di Ottobre 1985 : in corso di validità orario invernale 1985/86, valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986. Nota Preliminare. Qui le annotazioni di Gerold Hoernig, l'autore di questa foto, sono in parziale contrasto con quanto mostrato dall'orario FS. La didascalia della foto mostra questo treno essere il "Freccia del Sud", con l'autore peraltro che annota di esservi salito a Milano. Nel volume con l'orario valevole dal 29/09/1985 al 31/05/1986 il treno identificato con il titolo "Freccia del Sud", vedeva si origine da Milano, come Espresso 593, ma una volta giunto a Messina (e dopo aver "abbandonato" a Villa San Giovanni una sezione per Reggio di Calabria Centrale), proseguiva per Catania - Siracusa come treno 593, mentre una sezione, che prendeva il numero 493 mantenendo il "titolo" Freccia del Sud, da Messina Centrale muoveva verso Palermo Centrale. Nella colonna oraria del treno, nei quadri delle varie linee interessate dal lungo itinerario, talvolta viene riportato "per Siracusa e Palermo". Di passaggi ad Enna (come inequivocabilmente mostrato dalla foto), nessuna traccia. Viceversa, osservando il quadro 3 delle relazioni nazionali (lo stesso che mostra il 593 "Freccia del Sud"), l'attenzione viene catturata da un altro espresso, sempre con origine Milano Centrale, sempre diretto in Sicilia e senza una particolare intitolazione, numerato come 591. Percorso molto simile al "Freccia del Sud" nella tratta peninsulare (instradato diversamente solo nel nodo di Napoli), giunto a Catania prendeva la via verso Caltanisetta e Agrigento, passando proprio per Enna. La consultazione del quadro orario specifico non mostra altri espressi, quindi ritengo più corretta l'identificazione come Espresso 591 Milano-Agrigento, senza particolari titoli. Wikipedia, fonte da consultare sempre con un certo senso critico, pur risultando molto apprezzabile e spesso preziosa, nella voce specifica dedicata al "Freccia del Sud", riporta come 590/591 la numerazione assunta dal treno. Questo dato collide in pieno con quanto mostrato dal documento ufficiale consultato, a meno che si tratti di una intitolazione "colloquiale" e non "ufficiale" del 591 come anch'esso Freccia del Sud. Ad ogni modo mi attengo a quanto potuto constatare dalle fonti documentali raggiungibili (per curiosità, ho controllato e gli stessi treni con le stesse numerazioni e titolo per il 593 sono presenti anche al successivo orario "estivo" 1986), riportando quindi la traccia del 591. Ovviamente non ho pretesa di dispensar verità assoluta, ogni osservazione o contributo (meglio ancora se corroborato da sostegno documentale) sono ben accetti e benvenuti. Riferimento: quadro "3" relazioni nazionali, e quadri 65 - Milano-Piacenza-Parma-Bologna 65 - Bologna-Prato-Firenze 65 - Firenze-Roma 359 - Roma-Formia-Napoli 359 - Napoli-Battipaglia-Paola 359 - Paola-Villa San Giov.-Messina Mar.-Reggio di Cal. C. 366 - Messina Centrale-Catania Centrale-Siracusa 369 - Catania-Caltanisetta Xirbi-Termini Imerese-Palermo 374 - Caltanisetta Xirbi-Agrigento Bassa-Agrigento C. Milano Centrale (p. 15.55) Bologna Centrale (a. 18.00 - p. 18.10) Firenze Santa Maria Novella (a. 19.30 - p. 19.40) Arezzo (a. 20.44 - p. 20.46) Chiusi - Chianciano Terme (a. 21.24 - p. 21.26) Roma Tiburtina (a. 22.55 - p. 23.07) Napoli Centrale (a. 1.30 - p. 1.51) Salerno (a. 2.32 - p. 2.37) Agropoli - Castellabate (p. 3.19) Ascea (p. 3.45) Sapri (p.4.24) Maratea (p. 4.35) Paola (a. 5.26 p. 5.31) Lamezia Terme Centrale (a. 6.05 - p. 6.10) Vibo Valentia - Pizzo ( p. 6.32) Rosarno (a. 6.56 - p. 6.57) Villa San Giovanni (a. 7.37) Corsa marittima - Villa San Giovanni p. 8.25 - Messina Marittima a. 9.00 Messina Centrale (a. 9.25 - p. 9.40) Taormina - Giardini (a. 10.20 - p. 10.22) Giarre - Riposto (p. 10.41) Acireale (p. 11.08) Catania Centrale (a. 11.28 - p. 12.10) Catenanuova-Centuripe (p. 12.56) Dittaino (p. 13.24) Pirato (p.13.39) Enna (a. 14.06 - p. 14.11) Villarosa (p. 14.27) Caltanisetta Xirbi (a. 14.51 - p. 14.55) Caltanissetta Centrale (a. 15.11 - p. 15.15) Canicattì (a. 15.50 - p. 16.03) Racalmuto (p. 16.35) Grotte (p. 16.40) Aragona - Caldare (a. 16.50 - p. 16.52) Agrigento Bassa (a. 17.05 - p. 17.09) Agrigento Centrale (a. 17.15) Da Villa San Giovanni muoveva sezione per Reggio di Calabria Centrale (Expr 9591 p. 8.00 - a. 8.25 con fermata intermedia a Reggio di Calabria Lido - 8.20) Per completezza, si include anche la traccia parziale dell'Expr 593 "Freccia del Sud" Milano Centrale (p. 19.40) Bologna Centrale (a. 21.50 - p. 22.01) Firenze S.M.N. (a. 23.20 - p. 23.30) Roma Tiburtina (a. 2.40 - p. 2.52) Napoli C. Flegrei (a. 5.12 - p. 5.28) Salerno (p. 6.32) Paola (a. 9.26 - p. 9.31) Lamezia Ter. C.le (a. 10.04 - p. 10.13) Villa San Giovanni (a. 11.27) Corsa Marittima : Villa San Giovanni p. 12.15 - Messina Marittima a. 12.50 Messina Centrale (p. 13.32) Taormina - Giardini (p. 14.09) Catania Centrale (a. 15.02 - p. 15.12) Siracusa (a. 16.28) Expr 493 "Freccia del Sud" - da Messina Centrale a Palermo Centrale Messina Centrale (p. 13.35) Palermo Centrale (a. 17.33)
  21. Cancio

    D443 col Freccia del Sud a Enna

    Questa foto è dedicata a tutti gli appassionati delle ferrovie in Sicilia. L'espresso da Milano - con me a bordo - e proprio allora arrivato a Enna - nel centro della Sicilia. Siamo in ottobre 1985, primo dell' electrificazione della linea Catania - Agrigento. La locomotiva è una Diesel D443. Enna, ottobre 1985. (didascalia originale di Gerold Hoernig)

    © Gerold Hoernig

  22. Il <kuid:69341:101429> TZIT-1-S-P-EO-Cancio01 2012 = NO che hai a disposizione, è "superato" da alcune modifiche che avevo cominciato a fare. Il modulo originario era stato sviluppato su TRS 2004 addirittura, ho un rimodernamento sviluppato principalmente su 2010 che ho provato a inserire in 2012 (e qui, a parte un errore sul container screenshot, non da problemi particolari. <kuid:69341:102275> TZIT-1-S-P-NS-Cancio02 non lo ho sul pc fisso, probabile che sia ancora sul portatile, comunque è sostanzialmente ispirato ad una stazione della Transpadana, peraltro con l'orientamento completamente errato. Possiamo vedere se vale la pena o meno mantenerlo. Ho aperto discussione apposita per il mio modulo 01, eliminando tutte le prove di Gigi e Carlo, in quanto fatte su un cdp che è in realtà "obsoleto"
  23. T.E.E. 22 "Cisalpin" - 1974 Venezia Santa Lucia - Milano Centrale - Domodossola - Brig - Paris Gare de Lyon Treno fotografato il 26 maggio 1974 : in corso di validità orario Estivo 1974, valevole dal 26/05 al 28/09 1974. Riferimento: quadro "D" relazioni internazionali, quadri 55 - Venezia-Padova-Vicenza-Verona-Milano-(Novara-Torino) 54 - Milano-Arona-Domodossola Venezia Santa Lucia (p. 13.04) Venezia Mestre (a. 13.12 - p. 13.13) Padova (a. 13.28 - p. 13.31) Vicenza (a. 13.48 - p. 13.49) Verona Porta Nuova (a. 14.18 - p. 14.21) Brescia (a. 14.54 - p. 14.55) Milano Centrale (a. 15.43 - p. 15.55) Domodossola (a. 17.07 - p. 17.17) Brig (a. 16.45 - p. 16.46 **) Lausanne (a. 18.09 - p. 18.17 ) Vallorbe (a. 18.50 - p. 18.58) Dijon (a. 20.34) Paris Lyon (a. 22.58) Ecco per curiosità la traccia oraria del T.E.E. Cisalpin 23, impegnato nella relazione inversa: Parys Lyon (p. 12.20) - Dijon (p. 14.42) - Vallorbe (a. 16.19 - p. 16.27) - Lausanne (a. 16.59 - p. 17.02) - Brig (a. 18.26 - p. 18.28) - Domodossola (a. 19.55 - p. 20.06 **) - Milano Centrale (a. 21.18 - p. 21.33) - Brescia (a. 22.15 - p. 22.16) - Verona (a. 22.51 - p. 22.53) - Vicenza (a. 23.19 - p. 23.20) - Padova (a. 23.38 - p. 23.39) - Venezia Mestre (a. 23.55 - p. 23.56) - Venezia Santa Lucia (a. 0.04) (** come da "Avvertenze generali per l'uso dell'orario", per le "...Ferrovie Italiane l'orario è regolato, nel periodo orario estivo, sul tempo medio dell'Europa Orientale e nel periodo invernale sul tempo medio dell'Europa Centrale". Nella colonna del treno, tra parentesi e di fianco alle località di servizio di Domodossola e Brig vi erano riportate le diciture H.E.Or. e H.E.C. rispettivamente, ovvero le abbreviazioni di Ora Europea Orientale ed Ora Europea Centrale. Probabilmente si tratta di un artificio vista la disomogeneità dell'adozione delle ore legali e solari nei vari stati. In particolare in Svizzera, come riporta Wikipedia, l'ora legale fu adottata nel 1981). TEE - TRANS EUROPE EXPRESS. "Treni celeri con pagamento di supplemento speciale. Solo 1a cl. e prenotazione obbligatoria." (rif. Spiegazione dei segni e delle abbreviazioni, pagina III volume orario di riferimento). Nella scheda dedicata al T.E.E. Settebello, si sono elencati i T.E.E. in servizio interno nel periodo di validità dell'orario. Si elencano qui i T.E.E. in servizio internazionale che interessavano l'Italia nel corso di validità dell'orario in vigore dal 26 maggio 1974: Avignon - Milano Centrale e viceversa : T.E.E. 47/78 (FR->IT) e 45/46 (IT->FR) Ligure - Riferimento quadro 30 Genève-Cornavin - Milano Centrale : T.E.E. 25 (CH->IT) e 24 (IT->CH) Lemano - Riferimento quadro 31 (condiviso con il Cisalpin) Bremen-HBF - Milano Centrale : T.E.E. 75 (D->IT) e 74 (IT->D) Roland - Riferimento quadro 32 Basel SBB - Genova Brignole : T.E.E. 59 (CH->IT) e 58 (IT->CH) Gottardo - Riferimento quadro 33 Munchen HBF - Milano Centrale : T.E.E. 85/86 (D->IT) e 83/84 (IT->D) Mediolanum - Riferimento quadro 34 - Cambio numerazione dispari-pari per il treno verso Milano e pari-dispari per il treno verso Monaco di Baviera a Verona Porta Nuova
  24. Cancio

    E444.082

    In testa al Trans Europe Express T.E.E. 22 "Cisalpin" Venezia - Paris. Brescia - 26 maggio 1974 Dall'orario Estivo 1974 - Valido dal 26 maggio al 28 settembre 1974. TEE 22 "Cisalpin" Venezia Santa Lucia - Milano Centrale - Domodossola - Brig - Paris Gare de Lyon. Venezia Santa Lucia p. 13.04 Venezia Mestre a. 13.12 p. 13.13 Padova a. 13.28 p. 13.31 Vicenza a 13.48 p. 13.49 Verona Porta Nuova a. 14.18 p. 14.21 Brescia a. 14.54 p 14.55 Milano Centrale a. 15.43 p. 15.55 Domodossola a. 17.07 p. 17.17 Brig a. 16.45 p. 16.46 (non è un refuso...si cambiava "fuso orario" - da ora legale italiana a ora centrale europea) Lausanne a. 18.09 p. 18.17 Vallorbe a. 18.50 p 18.58 Dijon a. 20.34 Paris Lyon a. 22.58

    © Claudio Pedrazzini

  25. T.E.E. 69 "Settebello" Milano Centrale - Roma Termini Treno fotografato a Milano Centrale il 12 giugno 1974. In vigore il volume numero II de l' " ORARIO GENERALE UFFICIALE PER LE FERROVIE ITALIANE DELLO STATO - PERIODO ESTIVO - FERROVIE E TRANVIE SECONDARIE - NAVIGAZIONE MARITTIMA E DEI LAGHI - SERVIZI AEREI" in vigore dal 26/05/1974. Quadro 41 - T.E.E. in servizio interno - Tratta Milano Roma - Milano Napoli Mergellina Milano Centrale (p. 07.55) Bologna Centrale (a. 9.34 - p. 9.36) Firenze Santa Maria Novella (a. 10.33 - p. 10.38) Roma Termini (a. 13.40) "TRANS EUROPE EXPRESS - Treni celeri con pagamento di supplemento speciale. Solo 1° classe e prenotazione obbligatoria". Così descrive i T.E.E. la prefazione dell'orario dedicata alla spiegazione dei segni e delle abbreviazioni. Non servono troppe spiegazioni aggiuntive per una categoria di treni che hanno segnato un epoca e sono entrati anche nell'immaginario non solamente legato agli appassionati di ferrovie (un esempio, il gruppo tedesco dei Kraftwerk, considerati tra i pionieri della musica elettronica ed esponenti di vertice del cosiddetto ed in realtà eterogeneo Krautrock intitolarono proprio Trans Europe Express - Trans Europa Express nella versione tedesca- un loro album). I servizi T.E.E. potevano essere tanto "internazionali" quanto "interni". Il T.E.E. 69 Settebello era appunto una treno in servizio sulla tratta interna Milano-Roma, espletato con elettrotreni E.T.R. 300. Nel corso dell'orario preso in esame, le relazioni T.E.E. interne erano: - Ventimiglia - Milano Centrale e viceversa, T.E.E. 35/34 e 36/37 (*) Cycnus, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Roma Termini e viceversa, T.E.E. 69 (MI-RM) e 68 (RM-MI) Settebello, espletati con E.T.R. ; T.E.E. 79 (MI-RM) e 78 (RM-MI) Ambrosiano, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Roma - Napoli Mergellina e viceversa, T.E.E. 95 (MI-NA) e 94 (NA-MI) Vesuvio, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Milano Centrale - Bari e viceversa, T.E.E. 93 (MI-BA) e 92 (BA-MI) Adriatico, espletati con carrozze "Gran Conforto" - Roma Termini - Reggio Calabria Centrale, T.E.E. 89 (RM-RC) e 88 (RC-RM) Aurora, espletati con carrozze "Gran Conforto" A titolo indicativo il T.E.E. 68, prevedeva questa traccia: Roma Termini (p. 7.50) - Firenze Santa Maria Novella (a. 10.51 - p. 10.56) - Bologna Centrale (a. 11.53 - p. 11.55) - Milano Centrale (a. 13.35) (*) la doppia numerazione è dovuta al cambio di numero del treno a Genova, in virtù del cambio di direzione - il numero pari o dispari di un treno è determinato dalla direzione di marcia; pari saranno i treni che compiono uno tragitto orientato sulle direzioni sud-nord ed est-ovest; dispari per uno spostamento secondo gli orientamenti nord-sud e ovest-est. Su tutte le tratte del servizio interno solo sulla Ventimiglia-Milano si aveva il cambio della numerazione, le altre relazioni si svolgevano nelle direzioni sud/nord e nord/sud senza deviazioni lungo il loro tragitto.
×